Cronaca e Giudiziaria

Caos sui terreni montani, Valle Roveto addio

Sono 98 i comuni abruzzesi che hanno perso lo status di comuni montani e che in base al decreto del governo devono applicare l’Imu ai terreni agricoli tra le proteste di agricoltori, associazioni di categoria e sindaci chiamati a fare gli esattori per lo Stato. Che, per il momento, ieri hanno ottenuto di far slittare il pagamento previsto per il 16 dicembre, con la promessa da parte del Governo di modificarne i criteri applicativi. Lo slittamento del versamento dell’Imu agricola che si profila è di sei mesi. Sotto accusa, innanzitutto, il parametro altimetrico adottato che non tiene conto delle peculiarità territoriali e delle coltivazioni: la nuova applicazione del tributo prevede un’esenzione in modo indifferenziato solo per i terreni dei Comuni al di sopra dei 600 metri d’altitudine; questo aspetto ha tagliato fuori tutta la valle Roveto che protesta. Si attendono sviluppi a breve…

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top