Cronaca e Giudiziaria

“Cammino della biodiversità”, una grande avventura da Magliano al Gran Sasso

Domani 28 luglio alle ore 11, presso la sede del Corpo Forestale dello Stato (via della Polveriera snc, L’Aquila), si svolgerà una conferenza stampa per illustrare i dettagli del “Cammino della biodiversità”, che muoverà i primi passi mercoledì 29 luglio da Magliano dei Marsi per raggiungere il Gran Sasso sabato 1° agosto, dopo aver percorso 70 chilometri a piedi, superato 1700 metri di dislivello ed attraversato due Stazioni di ricerca LTER. Alla conferenza parteciperanno, oltre ai promotori del Corpo Forestale dello Stato, molti esponenti degli enti aderenti (amministrazione comunale di L’Aquila e di Magliano, Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato dell’Aquila, Regione Abruzzo, Enti Parco, Università di L’Aquila, Roma e Molise, Club Alpino Italiano, Touring Club Italiano). Mercoledì 29 alle ore 9, presso il Centro Visite della Riserva Naturale Statale “Monte Velino” a Magliano, il Cammino sarà infine presentato al pubblico direttamente dai suoi protagonisti subito prima dell’effettiva partenza alla volta del Velino.

Il Cammino della biodiversità percorre il paesaggio della montagna interna dell’Appennino Centrale, dai boschi misti, alla faggeta, alle praterie di alta quota, con elevatissimi valori di biodiversità. Si attraversano due Parchi Naturali, uno Regionale (Sirente-Velino) e l’altro Nazionale (Gran Sasso e Monti della Laga), una Foresta Demaniale Regionale (Monte Ocre-Acquazzese) una Riserva Naturale Statale già istituita (Monte Velino) ed una in corso di istituzione (Doline di Ocre). Si partirà con attività nella Stazione LTER del Monte Velino, rilevamenti della vegetazione e osservazioni ornitologiche. I partecipanti saranno accompagnati da botanici, ornitologi e geologi lungo tutto il percorso. La giornata conclusiva del 1° agosto, nella Stazione LTER del Gran Sasso, vedrà uniti ricercatori, naturalisti e volontari in uno studio intensivo sul campo (un “Bioblitz”), per determinare le specie vegetali e animali che vivono nell’area, contribuendo alla definizione dello stato di biodiversità.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top