Cronaca e Giudiziaria

CAM bollette pazze? Non solo, ci sono 44 milioni di Euro di crediti

Il Cam di nuovo nella bufera bollette pazze, voglio lanciare una lancia a favore di quest’Azienda che faticosamente sta cercando di uscire dal marasma in cui è stata portata da chi ci ha rappresentato in questi anni ed è bene non dimenticarlo mai, la società ha rischiato il fallimento e la nuova via imboccata lentamente ci sta portando fuori da quel pericolo Fallimento che avremmo pagato noi cittadini.

L’ad Venturini: nuovo metodo di fatturazione, forse errori Centinaia di casi, disagi anche per chi ha il contatore. questo quanto dichiarò nel luglio 2014.

Io riparto da questa dichiarazione e purtroppo in questi giorni ci sono stati ancora problemi di non allineamento tra i versamenti effettuati dagli utenti ed il sistema che riceve i flussi dei pagamenti, il non allineamento dei dati porta a tutti gli inconvenienti che in questi giorni stiamo leggendo sui giornali ed il disagio di molti cittadini, il CAM può e deve risolvere questo problema tecnico e verificare se ci sono responsabilità.

In questa fase i media giustamente evidenziano i disagi che stanno subendo quei cittadini che sono a posto con i pagamenti, ma fra le 32.000 raccomandate pervenute, sono molti cittadini che proprio non hanno pagato ed è un bene che le raccomandate siano arrivate per evitare che questi crediti possano essere prescritti-.

Con le 32.000 lettere inviate in questi giorni, si stanno chiedendo a contribuenti morosi ben 17.000.000,00 (diciassette milioni) di euro non pagati dal 2009 ad oggi.

Per quanto riguarda il precedente al 2009 la Soget sta chiedendo il pagamento di ben 4.000.000,00 (quattro milioni) di Euro.

Dopo abbiamo alcuni comuni soci che devono al CAM 3.000.000,00 (tre milioni) di Euro, le grandi utenze Regione Lazio 3.000.000. altre grandi utenze 2.000.000,00.

Da ultimo si può stimate che un 25% di uteni evasori perché non sono a ruolo e se ipotizziamo un pagamento a forfait per anno sono 200 Euro e la cifra potrebbe aggirarsi sui 3.000.000,00 (tre milioni) di euro se messi a ruolo entro l’anno 2015 potrebbero portare con recupero dell’evaso degli anni precedenti ben 15.000.000,00(quindici milioni.)

Riepilogo:

Morosi ante 2009 4.000.000,00
Morosi 2010-2014 17.000.000,00
Comuni morosi 3.000.000,00
Regione Lazio 3.000.000,00
Grandi utenze 2.000.000,00
Evasori da mettere a ruolo 15.000.000,00

Totale credito a favore di chi ha sempre pagato. 44.000.000,00

http://www.centrogiuridicodelcittadino.it/?p=1446

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top