Attualità

Cam, 12,8 milioni di euro per la rigenerazione dei depuratori nella Marsica

La rigenerazione dei depuratori d’acqua situati nel territorio marsicano avverrà in 252 giorni con un intervento complessivo di 12,8 milioni di euro provenienti dalla regione: è questo l’obiettivo per il 2016 del Consorzio Acquedottistico Marsicano. Il progetto è stato illustrato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, dall’amministratore delegato di CAM Spa e dal consigliere di gestione, Armando Floris. I depuratori da rigenerare sono quelli di Avezzano, Trasacco, Tagliacozzo, Carsoli, Celano e Capistrello, mentre quelli di Gioia Dei Marsi, Lecce Dei Marsi ed Ortucchio sono da potenziare. Un altro lavoro di adeguamento riguarda il completamento della rete fognaria della località di Camporotondo grazie alla copertura di 400 mila euro. Per quanto riguarda, invece, i depuratori di Scurcola Marsicana e Luco dei Marsi, sono stati inseriti in un finanziamento stanziato dal Governo, lo ‘Sblocca Italia’, per un totale di 2 milioni di euro.

Durante la conferenza è stato affrontato il problema dei debiti e dei crediti del Cam. “Abbiamo raggiunto un grande risultato – ha commentato Venturini – poiché la giunta del Lazio ha riconosciuto il debito pregresso di 2 milioni di euro e dunque aspettiamo la delibera del consiglio regionale per recuperare i soldi. Entro il 2016 contiamo di recuperare altri 6 milioni di euro tra morosità ed utenze sommerse;  per quanto concerne i nostri debiti, stiamo snellendo la struttura del Cam e, per il momento, abbiamo chiuso i conti aperti con i fornitori locali. Abbiamo aggiudicato tutti i finanziamenti – ha concluso Venturini – attraverso 12 gare di evidenza pubblica che hanno puntato non al ribasso dell’offerta, ma al valore tecnico della proposta progettuale, perché una depurazione più completa ed efficiente significa risanare i debiti accumulati con le precedenti gestioni”. “E’ un lavoro graduale – ha dichiarato Floris – che mira a costruire una cultura dell’organizzazione per la tranquillità degli utenti e per sviluppare azioni sinergiche concrete diventando un modello di efficienza”.

I depuratori da rigenerare sono i seguenti: Avezzano (adeguamento Pozzillo, 1.569.125 euro); Tagliacozzo (adeguamento impianto, 2.364.629); Trasacco (adeguamento impianto, 1.794.632); Carsoli (adeguamento, 1.232.676); Celano (adeguamento Rio Pago, 2.087.264);Gioia-Lecce-Ortucchio (potenziamento impianto, 1.647.101); Capistrello (Santa Barbara, 749.786); Morino (adeguamento Morino-Rendinara, 181.591); Ortona dei Marsi (refe fognaria e impianto Ortona-Aschi, 149.644); Cappadocia (collettore fognario Camporotondo-Cappadocia, 402.612).

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top