MarsicanewsTV

Calcio Scommesse: arrestato ds dell’ Aquila Calcio

E’ finito in manette nell’ambito dell’operazione Dirty Soccer portata avanti dalla direzione distrettuale antimafia di Catanzaro. Si tratta del direttore sportivo dell’ Aquila Calcio Ercole Di Nicola. Per gli inquirenti esiste un giro di partite truccate tra Lega Pro e Dilettanti, pilotate dalla ‘ndrangheta. L’operazione ha portato all’arresto di 50 persone tra calciatori, dirigenti e presidenti di societa’. 80 gli indagati e molte perquisizioni in varie citta’ italiane. Secondo il capo della squadra mobile di Catanzaro Ercole Di Nicola, direttore sportivo dell’Aquila Calcio, avrebbe comprato delle partire facendosi sovvenzionare da un clan serbo per poi riscommetterci su e assicurarsi il suo personale guadagno. Secondo gli inquirenti, come hanno riferito in conferenza stampa, Di Nicola ha avuto un tenore di vita molto al di sopra del normale. E’ stato arrestato a Venezia nella notte in un casino’. Gli investigatori hanno riferito anche della presenza, assieme al ds rossoblu’, del magazziniere del Santarcangelo che, sempre stando alle indagini, avrebbe avuto il controllo di parte dello spogliatoio della squadra che ha visto ben 4 calciatori finiti in manette. Le partite dell’Aquila Calcio finite sotto la lente di ingrandimento della Dda di Catanzaro sono tre: Santarcangelo – L’Aquila finita 0-1, L’Aquila – Savona finita 1-0 e L’Aquila – Tuttocuoio terminata 2-1 per i padroni di casa. Coinvolte nell’inchiesta altre conoscenze del calcio abruzzese: l’ex calciatore Gianni Califano arrestato assieme al padre Bruno e Ninni Corda, attuale tecnico del Barletta. La societa’, che abbiamo ascoltato attraverso le parole del presidente Corrado Chiodi e del suo vice Massimo Mancini, si dice assolutamente estranea alla vicenda. La societa’, hanno chiarito, va avanti e i tifosi possono stare sereni. Un clima teso, e’ chiaro, e una brutta ombra in un momento in cui il calcio troppo spesso e’ attraversato da questo tipo di inchieste.

Daniela Rosone

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top