Abruzzo

Cagnolino gettato nella spazzatura salvato da studente

Gettato tra l’immondizia, un cagnolino e’ stato salvato casualmente da un giovane. La fortuna per ‘Billy’ si e’ materializzata quando una sera di alcuni giorni fa uno studente dell’Universita’ di Pescara ha deciso di andare a depositare la spazzatura nell’apposito cassonetto. Vedendo muoversi qualcosa sul fondo si e’ insospettito. Cosi’, guardando meglio ha scoperto uno spaventatissimo simil pincher gettato via come immondizia. Il giovane si e’ subito calato all’interno e ha recuperato il piccolo che gli ha subito leccato il naso. Vista l’ora tarda e’ rientrato in casa portando con se’ quel fagottino di pelo per rifocillarlo e dargli ospitalita’ per la notte. Poi il mattino successivo si e’ messo in moto per denunciare quanto accaduto alle Guardie Zoofile della sezione di Pescara della Lega nazionale per la difesa del cane (Lndc). Accorse sul posto hanno controllato accuratamente Billy che era in buone condizione di salute – evidente il tempo intercorso fra il suo violento abbandono e il ritrovamento era stato brevissimo – e si sono accorte che il cane, di circa un anno di eta’, era provvisto di microchip. A quel punto risalire all’intestatario non e’ stato difficile. Si trattava di una persona residente a San Giovanni Teatino, un paese a pochi chilometri da Pescara ma appartenente alla provincia di Chieti. Recatesi presso l’abitazione dell’intestatario del cane le guardie zoofile si sono trovate di fronte ad una persona che negava di aver “gettato via” l’animale ma sosteneva di averlo dato a un amico di cui pero’ si ostinava a non voler dare le generalita’, a costo di doversi assumere le responsabilita’ del caso. In compenso voleva che a tutti i costi Billy gli venisse restituito. Richiesta ovviamente assurda. Commenta la Lega per la difesa del cane. Anche perche’ dalle indagini svolte pare che Billy fosse il classico animale giocattolo preso per trastullare i figli e divenuto “ingombrante” una volta cresciuto e non piu’ disposto a sopportare i “divertimenti” eccessivi dei bambini. Posto sotto sequestro e dato in affidamento ad una famiglia stupenda, ora per Billy non soltanto l’odissea e’ finita e vive felice la sua nuova vita ma, nella cagnolina che gia’ abitava in quella casa ha anche trovato una grande amica.

2 Comments

2 Comments

  1. Cinzia Mirella Giovannetti

    Cinzia Mirella Giovannetti

    8 dicembre 2014 at 12:45

    Maledetto bastardo!

  2. Antonio Acido Rosa

    Antonio Acido Rosa

    8 dicembre 2014 at 14:34

    più che altro mi piace dove cazzo sono posizionati i due cassonetti!!! alle persone diversamente abili non ci pensate vero??? questa è la vergogna maggiore!!! questa è una delle vergogne dell’italia e degli italiani.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top