Italia

Cade elicottero antincendio al lago del Salto, due morti

Un elicottero del servizio antincendio regionale del Lazio è caduto nei pressi del Lago del Salto: morte due delle persone a bordo, secondo il comando provinciale dei vigili del fuoco. Si tratterebbe del pilota e di un tecnico e ci sarebbe anche un ferito grave.

L’equipaggio dell’elicottero As 350 non era impegnato in un intervento per un incendio, secondo la Protezione civile del Lazio, ma stava svolgendo un «volo tecnico per la conferma dell’abilitazione del personale». Le vittime sono il pilota e un tecnico, un altro tecnico è rimasto ferito in modo grave. Il velivolo sarebbe caduto in uno spiazzo. Il pilota avrebbe tentato un atterraggio d’emergenza, ma il motore, secondo chi ha assistito all’incidente, avrebbe ceduto a pochi metri da terra facendo schiantare l’elicottero. L’incidente è avvenuto a Varco Sabino, in provincia di Rieti e a coordinare i primi soccorsi è stata la sala operativa del 118 di Rieti inviando due autoambulanze, un’auto medica e due elicotteri dell’Ares giunti da Roma. Secondo quanto hanno riferito alcuni testimoni ai soccorritori l’elicottero, poco prima di schiantarsi al suolo in radura che si trova in una gola del lago, avrebbe sorvolato lo specchio d’acqua per un lungo tratto sfiorando anche la diga del Salto. I vigili del fuoco di Rieti sono ancora al lavoro con i carabinieri di Cittaducale e stanno compiendo i primi rilievi. Le salme delle due vittime, su disposizione della Repubblica di Rieti, saranno trasferite nel reparto di medicina legale dell’ospedale De Lellis di Rieti. Il terzo membro dell’ equipaggio, soccorso dal 118 in codice rosso, ha riportato numerose fratture agli arti ed è ricoverato al policlinico Gemelli di Roma. 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top