Abruzzo

Busta con proiettile all’assessore Paolucci, solidarietà bipartisan

Si susseguono le manifestazioni di solidarietà all’assessore regionale Silvio Paolucci, oggetto di un grave episodio di intimidazione. Una busta contenente un proiettile e un foglio con frasi minacciose, infatti, era stata fatta recapitare, nelle scorse ore, alla segreteria dell’assessore regionale alla sanità Silvio Paolucci a palazzo Silone, sede della giunta regionale all’Aquila. Dura la condanna del grave episodio da parte del mondo politico e non solo.

Marco Rapino: “Paolucci, lavoro straordinario in favore di sanità e Abruzzo” 

“Fraterna e politica solidarietà all’assessore Silvio Paolucci, non solo per le importanti, difficili e delicate riforme messe in campo per migliorare la sanità abruzzese, ma sopratutto per le sue qualità umane e istituzionali – dichiara il segretario regionale Pd Abruzzo Marco Rapino -. Come Partito Democratico la nostra condanna contro chi vuole creare un clima di odio, di discredito e intimidazione è fermissima. Saranno le forze dell’ordine a indagare su un episodio tanto grave e siamo certi che le indagini saranno scrupolosissime.

A nome di tutto il PD voglio sottolineare che l’assessore Paolucci lavora con  straordinaria tenacia nel portare avanti i piani di rilancio e tutela della sanità abruzzese, i cui bilanci ora sono in piena sicurezza, dopo che il sistema regionale, in profondo rosso economico, aveva rischiato  il fallimento. Oggi possiamo dire grazie a Silvio Paolucci per aver realizzato riforme e ridato forza alla sanità, difendendola dagli sprechi, inefficienze, mala gestione. Lo ringraziamo anche per la grande attenzione posta verso le richieste degli operatori della sanità e dei cittadini che chiedono servizi più efficienti e soprattutto sicuri. Non saranno le intimidazioni, le notizie false e con esse i fomentatori di odio a fermare il Pd, l’assessore Paolucci e quanti hanno a cuore il bene dall’Abruzzo, della sua sanità e dei suoi cittadini”.

“Siamo vicini all’assessore Paolucci in questo momento difficile e rinnovo allo stesso stima e fiducia per il suo operato nella delega alla Sanità. Quello accaduto è un fatto gravissimo che deve interrogarci tutti, politici e non politici”.Così il presidente del Consiglio regionale abruzzese, Giuseppe Di Pangrazio, a titolo personale e a nome dell’intera assemblea, ha espresso solidarietà all’assessore regionale alla programmazione sanitaria, Silvio Paolucci. “La legittima battaglia tra le varie forze politiche non deve sconfinare in insulti carichi di odio e violenza verso l’operato di ognuno dei membri del Consiglio regionale – prosegue Di Pangrazio – Credo che tutte le forze presenti in Consiglio regionale, nel condividere la solidarietà all’assessore Paolucci, sappiano esprimere il richiamo a comportamenti civili e democratici alla base della nostra Costituzione ed all’altezza del compito e del ruolo della nostra Assemblea legislativa. Mi auguro – conclude il presidente del Consiglio regionale – che venga fatta immediata chiarezza sulla natura di questo folle gesto”.

Fabrizio Di Stefano: “Solidarieta’ a Paolucci: atto viagliacco e inqualificabile

“Un gesto che si può definire solo inqualificabile, quello dell’invio di una busta contenente un proiettile all’Assessore Silvio Paolucci da parte di ignoti vigliacchi che si nascondono dietro l’anonimato” ha dichiarato in una nota Fabrizio Di Stefano. “Nessuno meriterebbe un atto del genere” ha continuato Di Stefano, “tanto più una persona come Silvio Paolucci, a cui va tutta la mia solidarietà, e che, al di là delle differenze politiche, reputo una persona per bene” ha concluso Fabrizio Di Stefano.

La Cisl ABRUZZO-MOLISE esprimere piena solidarietà all’Assessore Silvio Paolucci per il vile atto intimidatorio  ricevuto.

“Un atto gravissimo ed inaccettabile ad una persona corretta, mai oltre le righe, in un mondo della politica in cui spesso si trascende con parole usate con violenza e volgarità e che possono fomentare menti deviate e delinquenziali,- così il Segretario della Cisl ha commentato l’atto intimidatorio che ha ricevuto l’Assessore della Regione Abruzzo Paolucci-. Esprimiamo  come Cisl solidarietà, stima ed amicizia a Silvio, che ha sempre dimostrato nella sua attività politica competenza e professionalità, ma soprattutto disponibilità al confronto ed al dialogo”, ha concluso il Segretario della Cisl.

Il Capogruppo del PD in Regione, Sandro Mariani, esprime solidarietà e sostegno all’assessore regionale Silvio Paolucci, destinatario di una lettera minatoria. “Spiace prendere atto come qualcuno preferisca ricorrere ad atti intimidatori anonimi invece di esternare le proprie convinzioni in modo civile, come prevede una società democratica rispettosa delle diversità di opinione e di pensiero” ha commentato il capogruppo Sandro Mariani. “Tutto il Gruppo del Pd ed il sottoscritto sono vicini all’assessore Paolucci in questo momento difficile e rinnoviamo allo stesso piena, ferma e convinta fiducia per il suo operato. Quello accaduto è un fatto gravissimo che deve far riflettere tutti. La politica messa in campo non verrà fermata da atti antidemocratici, che avranno al contrario l’effetto di compattarci politicamente per le azioni da mettere in campo per la nostra Regione. Andremo avanti uniti e coesi, attraverso una azione di governo seria e responsabile.”

Anche il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle ha espresso vivo sdegno per l’accaduto. “L’attacco intimidatorio subito dall’assessore Silvio Paolucci questa mattina è un fatto gravissimo, che va denunciato con forza – scrivono i consiglieri pentastellati in una nota – Atteggiamenti di questo tipo sono appellabili a delinquenti della peggior specie, che ci auguriamo vengano scovati prima possibile. Esprimiamo la nostra solidarietà più totale all’assessore Paolucci e a tutte le persone che si sono sentite intimorite dal terribile gesto – è scritto inoltre nel messaggio -. Crediamo che le battaglie per la giustizia ed il benessere del Paese vadano combattute con la forza della democrazia, della legalità e del dibattito istituzionale, e in nessun altro modo”.

Sono stati numerosissimi, sui social, i messaggi di solidarietà all’assessore Paolucci e di condanna del vile atto da parte di rappresentanti sindacali, esponenti delle associazioni, rappresentanti del mondo politico dei diversi schieramenti e semplici cittadini.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top