Abruzzo

Bus e treni, tutti dentro “TUA”

I padiglioni in ferro e cemento della Gtm evocano in Luciano D’Alfonso «l’atmosfera dell’Italia migliore», quella degli anni Sessanta, «dell’ambizione e della speranza», quando si cresceva a ritmi cinesi e i padri e le madri mettevano al mondo figli più fortunati. Eppure è dall’«austerità», dalla «rivoluzione ultranazionale» europea e dalle necessarie «riforme dei territori» che nasce, riflette D’Alfonso, questa azienda unica dei trasporti (forse si chiamerà “Tua”, acronimo di Trasporto Unico Abruzzese), votata ieri all’unanimità dai cda di Arpa, Sangritana e Gtm riuniti in seduta pubblica con i dipendenti nella sede della Gtm pescarese. «Evento felice», lo ha più volte definito Luciano D’Amico, presidente Arpa, la società che per effetto della fusione diventa capogruppo di «un piccolo impero» dei trasporti destinato nella «visione» dell’azionista, la Regione Abruzzo, a giocare un ruolo da protagonista nel panorama italiano.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top