Giudiziaria

Brucia bare in forno: ditta funebre indagata

Brucia due bare in un forno privato. I carabinieri di Collalto Sabino, nel Reatino, hanno denunciato il titolare di una ditta di pompe funebri di Carsoli, per violazione del Decreto Ronchi. I carabinieri sono risaliti alla ditta dopo un’intensa attività di indagine, partita dal ritrovamento di alcune bare, gettate nei cassonetti.

Gli uomini dell’Arma, dopo aver trovato i feretri abbandonati, sono andati nel Comune di Nespolo per accertare se ci fossero stati o meno, in quel periodo, dei casi di estumulazione (operazione di recupero dei resti da una tomba). I carabinieri hanno verificato se era stata eseguita la procedura prevista dalla legge, visto che le bare sono rifiuti tossici.

I carabinieri non hanno potuto che constatare che le bare erano state bruciate in un forno di Carsoli. Così il titolare della ditta funebre è stato denunciato alla Procura.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top