Sport

Bodybuilding, il marsicano Stefano Piccirillo vince la “Coppa del Mondo”

Lo scorso 14 dicembre, l’atleta marsicano, Stefano Piccirillo, si è imposto nella Capitale: con la vittoria della “Coppa del Mondo”, nella disciplina del Bodybuilding.
La prima edizione della “World Cup”, si è tenuta presso il Teatro Centrale (zona Pantheon) ed è stata organizzata dalla Federazione BBF (Body building federation). La gara era aperta a tutti gli atleti, italiani e stranieri, già vincitori di manifestazioni riconosciute da federazioni di bodybuilding.
Accesso alla competizione, quindi, già “scremato“: vale a dire per agonisti, già campioni in carica, o uscenti. In ogni caso “titolati”, o vincitori di apposite selezioni.
Unici atleti provenienti dall’Abruzzo, quelli presentati dalla palestra avezzanese “No Limits”: l’istruttore Stefano Piccirillo e l’atleta – da lui preparato – Paolo Iudiciani.
Stefano Piccirillo ha avuto accesso alla gara, in virtù di due titoli nazionali già vinti, di cui uno proprio con la federazione organizzatrice, nel 2012.
Iudiciani, invece, in quanto vincitore di categoria della gara di selezione “Mr Etrurya”, tenutasi alcune settimane fa a Viterbo,
La gara, con una cinquantina di partecipanti “blasonati” con un alto livello di preparazione, si è svolta nella pregevole location scelta dagli organi federativi e dal presidente, Giampiero Cedola, oriundo avezzanese trapiantato a Roma.
Nella categoria “altezza peso +3 Kg“, l’atleta Paolo Iudiciani conquistava la medaglia di bronzo, dopo una strenua lotta con gli avversari, tenuta “all’ultimo bicipite”.
Nella categoria dei “veterani”, la “Over 40 H/p 0 , dove col proprio peso non si può superare l’altezza meno 100, l’istruttore Stefano Piccirillo sapeva imporre i suoi 25 anni di allenamento e la sua esperienza di circa 60 gare su tutti gli altri concorrenti, relegando l’attuale campione italiano in carica, il romano Alberto Frasca, al secondo posto e facendo suo il pregiato titolo della “World Cup International”. Terzo di categoria l’atleta Sandro Calogero, vincitore delle selezioni “Mr. Etrurya”.
Grande prestazione, dunque, degli atleti marsicani, che hanno saputo consolidare un duro anno agonistico di preparazione: con pesanti allenamenti e dieta ferrea.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top