Connect with us

Senza categoria

Bocciato il dissequestro, Di Paolo chiede un confronto tra le due aziende

Pubblicato

on

Canistro-I 3 Giudici hanno preliminarmente osservato che trattandosi di decidere sull’impugnativa del sequestro, atto amministrativo propedeutico, tale segmento viene assorbito dalla successiva opposizione alla confisca (procedimento pendente presso lo stesso Tribunale) in quanto la società ha inteso contestare la legittimità dell’intera procedura posta in atto dalla Regione. Nel merito dei rilievi, il Collegio – in linea con l’interpretazione del Giudice della prima fase del procedimento, Giulia Sorrentino – ha respinto la tesi della Santa Croce per cui il provvedimento di sequestro sarebbe stato adottato oltre lo spirare del termine dei due mesi dalla ricezione del rapporto dell’ufficio regionale competente, chiarendo che il carteggio interno alle articolazioni della stessa amministrazione non comporta il decorso del termine bimestrale (come preteso dalla società) ma di quello (osservato dalla Regione) di 6 mesi, così come previsto dalla norma di chiusura dell’art. 19 della legge che disciplina le sanzioni amministrative. Da ultimo i Giudici rigettano anche l’eccezione della Santa Croce relativa al fatto che una precedente sentenza del Giudice di Pace ha annullato la sanzione amministrativa principale – consistente in una multa di 3.333 Euro, elevata dalla Regione per l’emungimento avvenuto in assenza di titolo concessorio – sul presupposto dell’esistenza di una proroga amministrativa in favore della società, in quanto tale presupposto fattuale assunto dalla sentenza, già appellata dalla Regione, non costituisce un elemento dirimente per la decisione sul sequestro e, comunque, a giudizio del Collegio, sono condivisibili gli argomenti offerti dalla Regione (che dimostrano l’inesistenza della proroga) con cui si contesta la sentenza del Giudice di Pace, peraltro adottata senza esame delle eccezioni sollevate dall’Ente.

A questo punto la Regione, potendosi ritenere che l’attesa decisione sulla confisca (del cui procedimento è titolare il dr. Andrea Dell’Orso) non contrasti il giudicato dell’ordinanza che ha dichiarato la legittimità del sequestro, potrà avviare le procedure per la vendita delle bottiglie d’acqua, accelerando i tempi, perché trattasi di bene deperibile, nella speranza che le grandi catene di distribuzione si facciano presto avanti per acquistare e commercializzare le bottiglie, e soprattutto che la merce confiscata si trovi ancora nello stabilimento e ben conservata dal custode giudiziario, nominato dalla Regione nella persona dello stesso Colella.

L’APPELLO DEL COMUNE E DEGLI AVVOCATI

A questo punto, alla luce della decisione del Tribunale di Avezzano, che ha dichiarato la legittimità del sequestro, e di tutte le decisioni del Tar dell’Aquila, appare chiaro che l’operato della Regione è ben lungi dal configurare quel paventato “disegno criminoso” inopinatamente sbandierato da Colella. La verità è che cambiano gli avvocati a servizio dell’imprenditore molisano ma non i risultati. Non è ragionevole impugnare tutti gli atti dell’amministrazione, con liti e denunce che ancora oggi pendono in tutte le giurisdizioni (civili, penali e amministrative) e in tutti i gradi di giudizio esperibili, ingolfando la macchina giudiziaria, nella speranza che nelle pieghe dei complessi procedimenti burocratici si insinui una défaillance amministrativa per mandare tutto a rotoli. Si è giunti persino a impugnare le lettere e le semplici note scritte dalla Regione e in particolare dal servizio Risorse del Territorio e Attività Estrattive. E’ un gioco scorretto e pericoloso, ma soprattutto ingiusto nei riguardi dei lavoratori, che, in un contesto di azioni volte unicamente a destabilizzare e a creare un clima di incertezza e di incubo, sono quelli che pagano maggiormente le conseguenze negative. Come avvocati del Comune di Canistro ci rivolgiamo ai nostri colleghi che assistono il Sig. Colella, all’avvocatura regionale e agli avvocati della Norda spa affinché si rendano disponibili a un incontro e ad un confronto che porti al superamento di tutti i contenziosi esistenti e a trovare una soluzione volta ad accelerare, e, non a ritardare, l’iter burocratico, che, da ultimo, mira alla ripresa dell’imbottigliamento della preziosa acqua minerale di Canistro.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Senza categoria

Gli Alpini di Cappelle dei Marsi sul Monte San Felice per commemorare i compagni andati avanti

Pubblicato

on

Cappelle dei Marsi – Il Gruppo Alpini di Cappelle dei Marsi, ogni anno, nell’ultima domenica di settembre, organizza una cerimonia commemorativa per ricordare gli alpini scomparsi. L’evento si svolge nello spazio adiacente la chiesetta alpina, eretta cinque anni fa alle falde dei Monte San Felice, la montagna cara ai cappellesi. Un luogo ameno e silenzioso, il cui panorama comprende un’ampia visuale che, in senso orario, abbraccia i Piani Palentini, si estende verso Scurcola Marsicana, poi Rosciolo il massiccio del Monte Velino, Magliano dei Marsi,  la pianura di Cappelle sino al moderno insediamento commerciale sulla Tiburtina Valeria (direzione Avezzano).
Un vero spettacolo, accompagnato da una magnifica giornata di sole, iniziata con la Santa messa celebrata dal parroco don Ennio Grossi. Hanno preso parte alla cerimonia le rappresentanze dei gruppi alpini di Massa d’Albe, Scurcola, Magliano dei Marsi, Forme, Antrosano, Cese Carsoli, Antrodoco, Avezzano e la sezione Avis di Scurcola – Cappelle – Massa d’Albe. Tantissimi i cittadini presenti e tra le autorità il vice sindaco di Scurcola Roberta Bartolucci, il generale degli alpini Massimo Iacobucci, il presidente dell’Ana Sezione Abruzzi Pietro D’Alfonso; l’assessore regionale Lorenzo Berardinetti e altre autorità, Un bel momento di socializzazione e di devozione vissuto con serenità e forte riflessione, davanti a quel simbolo di pace e di fratellanza tra i popoli, che è la chiesetta alpina.
Continua a leggere

Senza categoria

Alimentazione e Sport, Confartigianato Imprese Avezzano promuove un incontro per adolescenti e genitori

Pubblicato

on

Avezzano – Il giorno Giovedi 27 Settembre dalle 16 alle 18 si svolgerà presso la sede di Confartigianato Imprese Avezzano, in Via S.Donatoni 56, un incontro dedicato al tema di Alimentazione e Sport, volto a sensibilizzare i ragazzi dai 9 ai 16 anni ed i loro genitori verso uno stile di vita sano ed attivo. L’incontro rientra nell’ambito del progetto di servizio civile nazionale : “Manteniamo il Passo: informazione e sensibilizzazione di singoli e famiglie sull’importanza di abitudini alimentari e stili di vita corretti” già alla Seconda Campagna. Il progetto, nell’anno 2018, è stato curato dai Volontari Martina Tabacco e Giorgio Paolini.

Durante l’evento si assisterà agli interventi della Biologa Nutrizionista Cristina Di Sanza e della Psicologa e Psicoterapeuta Sara Di Salvatore, che offriranno la possibilità di conoscere meglio quali sono le corrette abitudini alimentari da assumere e quali sono le attività che possano permettere un migliore ed attivo svolgimento della vita quotidiana. Si passerà attraverso la sfera psicologica per arrivare fino ai falsi miti esistenti sul tema di alimentazione e sport, con un’importante accento posto sull’argomento del riconoscimento delle etichettature dei prodotti. Verranno distribuiti dei questionari anonimi che, in seguito, saranno trasmessi alla sede Ancos Nazionale per poter effettuare una statistica sui comportamenti alimentari e fisici che la popolazione odierna adotta. Per informazioni e adesioni è possibile contattare gli uffici Ancos ai seguenti numeri: 0863/413713 – 26282 o inviare una email a info.confartigianatoavezzano@gmail.com

 

Continua a leggere

Senza categoria

L’ingegnere Francesco di Stefano va in pensione, ma collaborerà gratuitamente col comune

Pubblicato

on

Avezzano – L’ingegnere Francesco Di Stefano collocato a riposo 1 settembre 2018, già dirigente di quest’amministrazione responsabile Infrastrutture, Lavori Pubblici, Manutenzioni, Urbanistica, Patrimonio, Protezione civile; sentito dal Sindaco, ha dato la propria disponibilità a svolgere attività di collaborazione e supporto presso il comune di Avezzano, a titolo completamente gratuito per un anno e senza vincoli di orario. L’Amministrazione ha ritenuto di avvalersi dell’elevata professionalità e dell’esperienza maturata dal dirigente senza rinunciare agli obiettivi di ricambio e ringiovanimento, per assicurarne, mediante un periodo di affiancamento a personale di nuova assunzione o già esistente, il trasferimento delle competenze e delle esperienze da esso maturate.

Il comune di Avezzano visto l’art. 5 comma 9 del D.L. 6 luglio 2012, n. 95, convertito con modificazione dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, come modificato dall’art. 6 co. 1. del D.L. n. 90 del 20.6.2014 (legge di conversione 11 agosto 2014, n. 114) in base al quale è consentito attribuire incarichi gratuiti al personale collocato in quiescenza per un periodo non superiore ad un anno, non prorogabile né rinnovabile in caso di figure dirigenziali e direttive;Vista la delibera -di G.C. n. 35 del 19.2.2018 con la quale sono disciplinate le modalità di conferimento di incarico di collaborazione gratuita al personale collocato in quiescenza in applicazione della citata disposizione legislativa; l’ente si avvarrà della collaborazione dell’ingegnere Francesco Di Stefano.

Continua a leggere

Senza categoria

Cani portati a fare bisogni al monumento di Torlonia, Presutti: la durata del giardino dipende dalla vostra educazione

Pubblicato

on

Avezzano – “Alcuni proprietari di cani si sono recati a piazza Torlonia consentendo ai loro amici a 4 zampe di urinare all’interno della piccola area dove c’è il monumento di Alessandro Torlonia. Ovviamente l’area era stata appena delimitata per evitare che il nuovo prato venisse danneggiato. Per quanto mi riguarda potete continuare, se il giardino durerà poco o molto, dipende dalla vostra educazione”. Lo ha dichiarato l’assessore comunale all’ambiente, Crescenzo Presutti, denunciando l’episodio avvenuto ieri mattina.

L’assessore e l’amministrazione comunale, guidata da Gabriele De Angelis, sono finite al centro di una polemica per le decisioni adottate in merito agli ingressi nella nuova area verde di piazza Torlonia non ancora restituita alla città, ma il cui lavoro di restyling volge al termine. Dapprima la polemica era sorta per il divieto categorico di accesso imposto ai cani, decisione contro la quale si è scagliata duramente l’associazione Zampa Amica onlus di Avezzano che ha lanciata una raccolta firme. Successivamente, negli ultimi giorni, la polemica è esplosa ancora di più dopo le dichiarazioni dell’assessore circa la volontà di “controllare e veicolare gli accessi al nuovo giardino storico in riferimento alla qualità ed alla natura delle visite perché non diventi un abuso”. Insomma piazza Torlonia non è ancora stata restituita alla città e già ha fatto molto parlare di sé. fdm

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Cervo ucciso nella Valle Roveto, nei guai un gruppo di cacciatori intercettati dai carabinieri forestali

Pubblicato

on

Marsica – Hanno ucciso un cervo, ma sono stati sorpresi dai carabinieri forestali mentre si accingevano a scuoiare l’animale appena cacciato. Nei guai sono finiti un gruppo di cacciatori intercettati dai militari della stazione di Canistro. L’episodio di caccia di frodo si è consumato nel fine settimana in un comune della Valle Roveto. Il cervo rientra tra le specie protette e pertanto, in Abruzzo, non può essere cacciato così come previsto dal calendario venatorio regionale.

In Marsica si ricorda un precedente nel marzo del 2016 quando alcuni cacciatori vennero accusati dell’uccisione di un esemplare adulto di cervo, un maschio del peso di 300 chilogrammi, nei pressi del Parco Nazionale d’Abruzzo esattamente in area contigua Zona Protezione Esterna di un’area protetta per arma da fuoco. Federica Di Marzio

 

 

 

Continua a leggere

Senza categoria

Auto finisce contro i cordoli della pista ciclabile, secondo episodio in pochi giorni

Pubblicato

on

Avezzano – Un’altra auto è finita contro i cordoli della pista ciclabile. E’ accaduto nella tarda mattinata di oggi ad Avezzano in via Marconi. Si tratta del secondo episodio in pochi giorni [Leggi qui].

L‘automobilista, a bordo di una punto bianca, è rimasto incagliato con la propria vettura a cavallo di uno dei tanti delimitatori installati in città per la realizzazione della nuova pista ciclabile. Il malcapitato è riuscito a rimettersi in carreggiata grazie all’aiuto di alcuni passanti che hanno sollevato la vettura durante la manovra in retro marcia.

Continua a leggere

Senza categoria

Miss Sorridi con Noi incontra Rosa Pestilli, omaggio all’impegno sociale

Pubblicato

on

Avezzano – Un omaggio all’impegno sociale come momento dedicato all’amicizia e alla solidarietà: è questo lo spirito alla base dell’incontro che si è tenuto nella sede del Conapi L’Aquila in via L. Vidimari ad Avezzano, tra la presidentessa dell’associazione sindacale datoriale della provincia aquilana Rosa Pestilli e la Miss del Sorriso Ilaria Di Paolo. L’appuntamento è nato per sancire e ribadire una felice collaborazione tra il Conapi L’Aquila e il progetto Miss Sorridi con Noi ideato e promosso da Antonio Oddi, due realtà accomunate dalla volontà di partecipare attivamente alla vita della comunità e del territorio in cui operano.

Da una parte, dunque, una profonda esigenza morale di dover rappresentare le problematiche relative al mondo del lavoro a 360 gradi, dall’altra chi al centro mette il comparto sociale donando un sorriso a chi ne ha più bisogno. L’associazione sindacale ha seguito da vicino tutte le fasi del progetto solidale, al quale continua a non far mancare la propria presenza: in occasione dell’incontro di ieri, infatti, la Pestilli ha voluto donare alla reginetta del sorriso un omaggio per l’impegno umano e sociale che sta mettendo giorno dopo giorno nel suo tour del sorriso, annunciando altri appuntamenti a scopo sociale.

“Abbiamo sposato l’iniziativa di Antonio Oddi fin dall’inizio, patrocinando l’evento e premiando la super nonna Lidia Macerola nell’ambito della serata del 2 agosto scorso sul palcoscenico di Piazza Torlonia – ha commentato Rosa Pestilli dopo l’incontro – Come associazione per noi è importante creare opportunità per i giovani, e Miss Sorridi con Noi è una ragazza giovane, impegnata nella sua attività nelle case di riposo: si tratta di una figura che sprigiona positività, e questo è uno spunto importante per tutti, soprattutto per le nuove generazioni”.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com