Altri articoli

Bilancio Abruzzo, ascoltati i Sindacati ma il clima resta ambiguo

Ancora una fumata nera per l’esame nel merito di bilancio e finanziaria regionale 2014 da parte delle commissioni riunite in sessione congiunta ieri mattina. I commissari hanno ascoltato nuovamente i sindacati che, come ha spiegato il presidente della commissione Bilancio Emilio Nasuti, hanno chiesto di essere ricevuti ancora. Sono intervenuti i segretari regionali della Cgil, Gianni Di Cesare, e della Cisl, Maurizio Spina.  Si preannuncia un vero e proprio braccio di ferro tra la maggioranza di centrodestra e le opposizioni che hanno presentato circa 1500 emendamenti in commissione per denunciare la contrarietà sulle due bozze presentate dal centrodestra. I primi puntano ad approvare con una maratona bilancio e finanziaria entro il 31 dicembre, i secondi puntano a costringere il centrodestra all’esercizio provvisorio, cioè amministrare nei primi mesi del 2014, spendendo un dodicesimo delle poste inserite nello scorso bilancio, durante l’ultimo anno di mandato della gestione del presidente Gianni Chiodi.

Intanto, cambiando ancora una volta decisione, Nasuti ha spiegato che i tempi non saranno contingentati perché si andrà avanti ad oltranza, sperando di trovare un’ intesa sul migliore bilancio possibile, prima che l’anno prossimo si possa tornare a programmare lo sviluppo in virtù del successo dell’azione di risanamento.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top