Giudiziaria

Bidello schiacciato da pressa, non si escludono ipotesi di reato

Nuovi rilievi questa mattina da parte dei Carabinieri di Avezzano sul luogo dell’ incidente all’Istituto geometri Leon Battista Alberti di Avezzano dove ieri, intorno alle 17, l’operatore scolastico Alvaro Pirolo ha perso la vita schiacciato da una pressa. Pirolo, classe ’57, insieme ad un collega cercava di spostare la pressa con un muletto a mano ed è rimasto schiacciato tra la pressa stessa e il muro del cortile dove stava operando. Inutile la corsa in ospedale. Un minuto di silenzio è stato osservato dagli alunni dell’ Istituto geometri e di ragioneria. Sul posto questa mattina il pm Vincenzo Barbieri. Oltre ai rilievi dei militari per accertare eventuali responsabilità, anche quelli effettuati da parte della Asl. Al momento non si escludono ipotesi di reato nei confronti degli addetti ai lavori anche per poter effettuare accertamenti sul corpo dell’uomo. Le indagini – a quanto appreso – si stanno rivolgendo soprattutto sui compiti assegnati ai due operatori scolastici. In merito è stata acquisita la documentazione necessaria a capire le reali mansioni di chi era al momento sul posto di lavoro. Secondo quando hanno potuto accertare finora gli inquirenti, la pressa si sarebbe trovata sopra al muletto che però era di misura inferiore rispetto alla pressa. Lo sbilanciamento è stato fatale.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top