Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Italia

Berlusconi comprò il silenzio di Ruby


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Ci sono le prove, «inequivoche e incontestate» che Karima El Mahroug, detta Ruby, abbia ricevuto soldi, prima per le «prestazioni ottenute», poi per «comprare il suo silenzio». Lo scrivono i giudici nelle motivazioni della sentenza del processo d’appello di Milano, Ruby bis, che ha condannato Lele Mora a sei anni e un mese, Nicole Minetti a tre anni e Emilio Fede a quattro anni e dieci mesi. A questo processo è collegato il procedimento in cui il leader di Forza Italia è stato assolto in secondo grado. Secondo i togati, «quello imperniato sulle serate ad Arcore e sui rapporti tra giovani donne e Silvio Berlusconi era un sistema prostitutivo». Sistema, aggiungono, che era «contrassegnato dalla corrispettività della dazione di denaro o altra utilità rispetto alla prestazione sessuale». L’unico elemento non provato, secondo la Corte d’appello, riguarda la consapevolezza, da parte dell’ex direttore del Tg4 Emilio Fede, della minore età di Ruby. Sebbene ci siano elementi che permetterebbero di ritenere che Fede «avesse anche conoscenza della minore età» della marocchina – scrivono-, «manca la prova» di questa consapevolezza. E infatti, il giornalista è stato assolto dal reato di favoreggiamento della prostituzione minorile. Mentre – dicono – è altrettanto certo che in seguito Ruby sia stata pagata per mantenere il silenzio sulla natura dei rapporti intercorsi con l’ex premier.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top