Abruzzo

Bellachioma (Lega): “Il Friuli premia la coerenza del nostro partito, ora tocca all’Abruzzo”

Il risultato della Lega nelle elezioni regionali del Friuli Venezia Giulia conferma che l’Italia è pronta a seguire la ‘rivoluzione del buonsenso’ lanciata da Matteo Salvini”. Il segretario regionale del movimento, onorevole Giuseppe Bellachioma, sottolinea l’importante conferma ottenuta nel secondo test elettorale, dopo il marcato successo nelle elezioni politiche del 4 marzo. La scorsa settimana  è arrivata la vittoria in Molise, ora anche il Friuli Venezia Giulia ha un governatore di centrodestra, Massimiliano Fedriga, che vince con una maggioranza schiacciante, asfaltando il candidato del Movimento 5Stelle.

“E’ proprio il crollo del partito di Di Maio – rileva Bellachioma – il segnale nuovo che arriva dal voto friulano: nell’arco di due mesi i 5 Stelle, fermi al 7,5%  hanno letteralmente dimezzato il consenso, pagando a caro prezzo il fatto di non essere riusciti a formare il nuovo Governo. Alla Lega, invece, gli elettori, con il 35% dei voti di lista, riconoscono ancora una volta coerenza programmatica, onestà e lealtà nel confronto, solidità nel rapporto con gli alleati. Dopo questo risultato ci attendiamo un momento di profonda riflessione da parte del Presidente della Repubblica, che valutando serenamente questo risultato affidi finalmente l’incarico a Matteo Salvini”.

Bellachioma vede con favore l’onda lunga, che arriverà anche in Abruzzo nelle prossime elezioni amministrative: nei centri maggiori, Teramo innanzitutto, ma anche Silvi, le forze storiche del centrodestra hanno raggiunto, con grande senso di responsabilità, un accordo che le porterà, unite, al governo.

Il passo successivo sarà la Regione: “E’ ora che D’Alfonso faccia la sua scelta. L’Abruzzo non può più essere ostaggio della sua ambizione, di scelte che non sono per il territorio, improntate solamente alla volontà di sistemare persone di fiducia in ruoli chiave negli enti – afferma Bellachioma – Il messaggio che arriva dagli italiani deve suonare forte e chiaro anche per lui. Noi siamo pronti a tornare alle urne e a restituire la parola agli abruzzesi: nelle elezioni politiche hanno già scelto. E hanno scelto il cambiamento che Lega e centrodestra portano avanti con un programma che guarda al rinnovamento, ai diritti, alla sicurezza. Perché anche l’Abruzzo con la ‘rivoluzione del buonsenso’ può tornare a essere una regione normale”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top