Ambiente

Bando per il servizio civile nazionale per la riserva Zompo Lo Schioppo

Lo scorso 30 maggio è stato pubblicato il bando per la selezione di n. 21.359 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale in Italia e all’estero. Per partecipare alla realizzazione dei progetti i candidati devono aver compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo (28 anni e 364 giorni) anno di età alla data di presentazione della domanda. Le domande, redatte secondo il modello di cui all’Allegato 2 e corredate dalla dichiarazione di cui all’Allegato 3 del bando, nonché dalla fotocopia di un documento di identità in corso di validità, debbono pervenire all’ente che realizza il progetto entro e non oltre le ore 14:00 del 30 giugno 2016. Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione (non fa fede il timbro postale). È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile nazionale, da scegliere tra i progetti inseriti nel presente bando. Tra gli altri è stato approvato il progetto “La biodiversità in riserva”progetto di salvaguardia e tutela di parchi e oasi naturalistiche. Diversi gli obiettivi del progetto tra cui:

  • aumentare le conoscenza sulle eventuali minacce che interessano specie ed habitat e sull’eventuali necessità d’intervento per mitigarle o rimuoverle;
  • aumentare le attività di monitoraggio ambientale all’interno della riserva e favorire la partecipazione dei giovani in modo da aumentare la loro conoscenza e consapevolezza sulla necessità di tutela e salvaguardia del patrimonio naturalistico presente;
  • valorizzare il patrimonio locale attraverso interventi volti a garantire una corretta e piacevole fruizione della riserva e delle strutture ricettive presenti compatibile con l’elevato valore naturalistico dell’area;
  • diffondere la consapevolezza del valore dell’accessibilità delle risorse ambientali;
  • diffondere la consapevolezza del valore delle risorse ambientali tra la popolazione locale e sperimentare nuovi modelli di sviluppo sostenibile e di promozione in luoghi caratterizzati da un patrimonio ricco di risorse, ma, in parallelo, da una situazione di problematicità economica;
  • valorizzare il patrimonio locale attraverso iniziative culturali di qualità, e di valorizzazione della riserva, anche attraverso un’efficace collaborazione  fra istituzioni pubbliche, private e comunità locali.

Chiunque volesse avere maggiori informazioni sul progetto o ritirare i moduli di domanda può rivolgersi alla sede della Riserva a Morino in via delle Ferriere, 10. Le domande potranno essere consegnate il giorno sabato 25 giugno dalle ore 15:00 alle ore 19:00 presso la sede della Riserva oppure tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 18:00 presso la sede di ARCI servizio civile L’Aquila in via Saragat, 10 c/ Casa dell’Associazionismo (I° piano), tel. 347/7450626, e-mai: laquila@ascmail.it

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top