Connect with us

Cronaca e Giudiziaria

Balsorano, celebrazioni del 4 novembre: onorare la storia e il ruolo attuale delle Forze Armate italiane. Grande la partecipazione

Pubblicato

on

Giornata dell’Unità nazionale e delle forze armate: un’occasione per onorare la storia e il ruolo attuale delle Forze Armate italiane. Autorità civili e militari, rappresentanti politici e religiosi, cittadini e soprattutto tanti giovani studenti hanno preso parte questa mattina alla cerimonia celebrativa del 4 novembre in ricordo della vittoria nella Grande Guerra del 1915-1918 che si è svolta presso la sala multifunzionale centro polivalente ex asilo di Balsorano.
In apertura, dopo l’omaggio ai monumenti dei caduti, i saluti del vice presidente ANC-sezione Valle Roveto in Canistro Francesco Campea, che ha ringraziato il sindaco del Comune di Balsorano Mauro Tordone per aver messo a disposizione la sede e lodato la giornata ricordando il valore dell’associazione e l’impegno che propina nel territorio nazionale. Un’Associazione che ha saputo creare negli anni un’indiscussa credibilità riconosciuta a tutti i livelli costituita da 54 sezioni in Abruzzo e 500 soci di carabinieri che hanno prestato servizio all’Arma.
Di concerto a Campea, l’ispettore regionale dell’ANC Francesco D’Amelio, il quale ha espresso omaggio alla giornata commemorativa e sul suo valore piu’ intrinseco: un festa solenne, corale, condivisa. La festa di tutto il popolo italiano. Delle sue Forze Armate, che il 4 novembre 1918 conquistarono la Vittoria, ma anche del popolo che lavorò e soffrì coi suoi soldati. La festa dell’orgoglio di una nazione che non fu messa in ginocchio, ma seppe riscattarsi e imporsi all’ammirazione del mondo. Una festa per una bandiera che l’unica per tutti: il Tricolore.

Il plauso del sindaco di Balsorano Mauro Tordone. Sulla stessa lunghezza d’onda il primo cittadino, che ha riaffermato il valore della memoria storica rendendo il doveroso tributo ai tanti che hanno pagato con la propria vita per costruire la democrazia e la libertà. Nel suo discorso, il sindaco ha ricordato l’importanza della giornata e del suo significato, con l’auspicio di tornare ad una “festa condivisa e partecipata di tutto il popolo italiano” dopo la cancellazione nel 1977 a causa di una riforma del calendario delle festività nazionali. Dalla memoria storica ai ringraziamenti: Tordone ha ringraziato tutti i presenti lodando l’ammirevole iniziativa. In primis, l’ANC, e l’importanza dell’associazione di intervenire nel sociale come ad esempio l’istituzione del nonno – vigile”, associazione degli Alpini, il maresciallo Giovanni Santabarbara, il brigadiere Mancini, i Vigili urbani, il parroco del paese Don Silvano, il presidente della scuola Ferdinando Mazza e tutto il corpo alunni – docenti, tutto il corpo della Forestale e gli alunni. Un pensiero del primo esponente cittadino, è stato rivolto agli altri sindaci della Valle Roveto: in sala anche Sabrina Martinelli vice sindaco del Comune di San Vincenzo Valle Roveto e Antonio di Paolo sindaco di Canestro. Infine un pensiero alle associazioni presenti sul territorio che rappresentano “linfa vitale del Comune” e un sentito grazie a tutto il popolo di Balsorano sempre presente con forte senso di partecipazione e che “mi rendono orgoglioso e onorato di essere il sindaco del paese di Balsorano”.
Dal primo cittadino al presidente Centro di Studi Sorani ‘Vincenzo Patriarca’ Luigi Gulia il quale ha ribadito la grandezza della Repubblica italiana e delle Forze Armate nonchè della nostra Costituzione, che continua a rappresentare punto di riferimento imprescindibile per il nostro pensare e il nostro agire quotidiano.
Un pensiero anche all’istruzione in linea con i principi sanciti dalla carta costituzionale in quanto la “scuola insieme alla famiglia è il luogo piu’ idoneo a responsabilizzare i giovani”.
La parola anche al dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Balsorano – San Vincenzo Valle Roveto Ferdinando Mazza che ancora una volta ha espresso il valore della giornata unendosi al pensiero corale degli altri esponenti. Dopo la proiezione di un filmato che ha ricostruito la storia, la tragicità della guerra e l’affermazione della Costituzione, i saluti di congedo e la consegna della preziosa carta costituzionale del sindaco di Balsorano ai diciottenni del paese e agli alunni di terza media da parte del presidente Mazza. Tra i presenti anche Michelino Lucidi del presidente del Coordinamento provinciale e membro dell’esecutivo di presidenza nazionale Ancescao (associazione nazionale centri sociali, comitati anziani e orti) e Antonio Nestola presidente Circolo Pensionati Culturale di Balsorano.

Cronaca e Giudiziaria

Pugile avezzanese arrestato a Roma per il tentato omicidio di un uomo in una paninoteca

Pubblicato

on

Avezzano –  Un pugile avezzanese è stato accusato del tentato omicidio di un 42enne romano. Maurizio De Simone, 34 anni di Avezzano ma residente a Roma, ha accoltellato un uomo all’interno di una paninoteca per futili motivi. L’aggressione si è consumata nella notte tra lunedì e martedì scorsi nel quartiere San Lorenzo. Il 34enne, pregiudicato e specializzato nella boxe, ha sferrato una coltellata che è arrivata dritta al cuore del 42enne ora ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Umberto I.

All’arrivo degli agenti del commissariato Porta Pia il ferito era riverso a terra con il sangue gli usciva dalla bocca, mentre l’aggressore tentava di allontanarsi perdendo sangue da una mano e con in tasca il coltello usato per l’aggressione ancora sporco di sangue. Il pugile è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Le immagini della telecamera interna alla paninoteca hanno confermato la responsabilità del pugile che ha picchiato anche un altro cliente.

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Pino pericolante nel giardino della scuola materna di Massa D’Albe, intervengono i vigili del fuoco

Pubblicato

on

Massa D’Albe – I vigili del fuoco di Avezzano sono intervenuti presso la scuola materna di Massa D’Albe per la rimozione di un pino pericolante all’interno del giardino scolastico. L’albero era pericolante e dunque potenzialmente a rischio caduta per l’incolumità dei piccoli scolari e dei passanti. L’Amministrazione comunale di Massa D’Albe, guidata da Nazzareno Lucci, “ha rivolto un sentito ringraziamento a tutta la squadra dei vigili del fuoco di Avezzano per l’interessamento e il tempestivo intervento di rimozione”.

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Ancora rifiuti di Roma capitale ad Aielli, 39mila tonnellate fino al 31 dicembre

Pubblicato

on

Aielli“La Giunta regionale ha approvato questa mattina la delibera con cui viene prorogata fino al 31 dicembre la possibilità di conferire i rifiuti prodotti da Roma Capitale nell’impianto Aciam spa di Aielli in provincia dell’Aquila. La proroga rientra nell’Accordo di Programma sottoscritto da Regione Lazio e Regione Abruzzo per la gestione di 39 mila tonnellate di rifiuti ‘talquale’ raccolte da Ama spa”. Lo ha reso noto ieri la Regione Abruzzo. “L’Amministrazione regionale – prosegue la nota – garantisce una fattiva collaborazione al Comune di Roma per affrontare le criticità della gestione del sistema dei rifiuti urbani, ma ora serve l’impegno di tutte le istituzioni, come evidenziato anche dal Ministero dell’Ambiente, per completare in tempi brevi l’aggiornamento del Piano Regionale dei Rifiuti”. 

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Scontro tra due auto a Luco dei Marsi in prossimità di un incrocio, tre feriti lievi

Pubblicato

on

Luco dei Marsi – Incidente stradale nella tarda mattinata di oggi a Luco dei Marsi in prossimità di un incrocio. Per cause ancora in corso d’accertamento si sono scontrate un’Alfa 149, con a brodo padre e figlia, e una fiat punto guidata da un uomo. I tre sono stati condotti al pronto soccorso dell’ospedale di Avezzano per le cure del caso, ma, dalle prime informazioni, le loro condizioni di salute non desterebbero preoccupazione. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione per i rilievi e il 118 di Trasacco.

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Scippata e scaraventata a terra in pieno giorno, è caccia al malvivente

Pubblicato

on

Capistrello – E’ stata sorpresa alle spalle da un malintenzionato che le ha strappato il denaro della mani e poi l’ha scaraventata a terra. Lo scippo è accaduto, ieri, in pieno giorno a Capistrello fuori uno dei due istituti di credito presenti in paese. La donna si era recata in banca per effettuare delle commissioni ed aveva ritirato una somma di denaro pari a 700 euro. All’uscita dall’istituto di credito è stata sorpresa alle spalle da un malvivente che, come una furia, l’ha scaraventata con forza contro un muro per rubarle il denaro appena ritirato. Forse l’uomo si aggirava nei pressi della banca nell’attesa di una “preda”. La donna colta da un malore è caduta a terra sbattendo la testa al suolo. Solo dopo aver ripreso conoscenza ha trovato la forza di chiedere aiuto presso un’abitazione vicina al luogo dello scippo. La donna disperata ha, successivamente, allertato i carabinieri della locale stazione denunciando l’accaduto. Ora è caccia al malvivente che, secondo la testimonianza della malcapitata, ha agito in pieno giorno e a volto scoperto. fdm

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Escursionisti dispersi nella Vallelonga tratti in salvo dai vigili del fuoco

Pubblicato

on

Villavallelonga – I Vigili del Fuoco di Avezzano soccorrono e salvano due escursionisti in località Fonte Astuni.
Due giovani escursionisti romani sono stati portati in salvo dai Vigili del Fuoco di Avezzano nella tarda serata di oggi. I due ragazzi, di circa 20 anni, si erano avventurati nei sentieri della Vallelonga per un’escursione. La scarsa conoscenza dei luoghi e la sopravvenuta oscurità hanno fatto perdere l’orientamento ai giovani. Trovato riparo nel rifugio Astuni, i due sono riusciti a dare l’allarme. La sala operativa dei vigili del fuoco 115 ha immediatamente ha attivato la procedura di ricerca. I Vigili del Fuoco hanno raggiunto il rifugio con un mezzo fuoristrada e ricondotto i due escursionisti nell’abitato di Villavallelonga in buone condizioni.

Continua a leggere

Cronaca e Giudiziaria

Intercettato dai carabinieri su un’auto rubata, fuga tra i vicoli all’alba

Pubblicato

on

Luco dei Marsi – Si trovava a bordo di un’auto rubata e carica di refurtiva di vario genere quando è stato intercettato dai carabinieri in pattugliamento nel centro storico del paese. All’alt dei militari, l’uomo è fuggito, abbandonando la vettura e tutta la refurtiva a bordo. É accaduto due giorni fa a Luco dei Marsi, poco dopo le 6.

I militari stavano pattugliando il centro storico del paese quando hanno notato un giovane che, a bordo di una Peugeot, percorreva il tratto tra via Pinna e via Conte Berardo; vista “l’attenzione” dei carabinieri, che gli facevano segno di accostare, il conducente è sceso dall’auto e si è dato precipitosamente alla fuga tra i vicoli del borgo storico, tra lo sconcerto di alcuni residenti che uscivano per andare al lavoro. I militari si sono lanciati in un inseguimento mozzafiato ma il malvivente è riuscito a far perdere le proprie tracce.

Al controllo, l’auto è risultata rubata il giorno prima ad Avezzano, ed è stata riconsegnata all’incredulo quanto felice il proprietario. I militari di Luco dei Marsi, coordinati dal maresciallo Marco Fanella, che stanno conducendo una capillare attività di controllo e prevenzione nel centro fucense, indagano per risalire ai proprietari degli oggetti rinvenuti nella vettura abbandonata dal ladro.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com