Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Altri articoli

Avvocati in stato di agitazione: Sciopero il 18, 19 e 20 febbraio e chiesto un incontro a Letta


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

L’Organismo unitario che raggruppa gli avvocati riunito in Assemblea, in occasione della VIII Conferenza Nazionale dell’Avvocatura lo scorso 16 gennaio, ha proclamato lo stato di agitazione permanente e indetto l’astensione da tutte le udienze nei giorni 18, 19 e 20 febbraio 2014, durante i quali si svolgerà anche una manifestazione di protesta nella Capitale.

Nella seduta del 20 gennaio scorso, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Avezzano ha deliberato di ratificare e fare propria la delibera dell’Assemblea in ogni sua parte.

Gli avvocati lamentano le condizioni in cui versa la Giustizia, a causa di uno scellerato ricorso alla decretazione di urgenza, conseguenza di un’organica politica giudiziaria e di ogni possibilità di interlocuzione con il Parlamento.

Ritengono, inoltre, che vi sia in atto un attacco diretto alla Professione, mediante un preordinato disegno di smantellamento della giurisdizione. E una volontà discriminatoria, volta a scoraggiare l’accesso alla tutela giudiziaria da parte dei cittadini, relegandola a privilegio di coloro che “se la possono permettere”.

La categoria non intende più tollerare l’emanazione di provvedimenti mortificatori del diritto di difesa, oltre che della dignità stessa dei professionisti. Inoltre – senza mezze parole – esprimono la più totale disapprovazione nei confronti del ministro Cancellieri per la sua mancata partecipazione ai lavori della Conferenza nazionale dell’Avvocatura, boicottata a seguito di un “improcrastinabile” viaggio all’estero. La categoria, pertanto, a seguito del suo totale disinteresse, non riconosce più nell’attuale ministro di Giustizia un adeguato interlocutore.

L’Assemblea ha, quindi, deciso di manifestare il suo disagio in vari modi.

In occasione dell’Inaugurazione dell’Anno Giudiziario verrà data lettura, presso ogni sede di Corte d’Appello, di un comunicato unico a cura del delegato OUA (dell’Organismo unitario dell’Avvocatura). Ma non solo.

Dal prossimo 3 febbraio i professionisti punteranno a sensibilizzare l’opinione pubblica con una serie di incontri, presso le sedi degli Ordini e mediante l’allestimento di gazebo davanti ai Tribunali. Le iniziative del Consiglio dell’Ordine saranno naturalmente  volte non solo a opporsi al DDL Cancellieri, ma anche a continuare la battaglia per contrastare la riforma della geografia giudiziaria e la chiusura del Tribunale di Avezzano e degli altri uffici giudiziari del Circondario. Gli avvocati, infatti, si riservano ulteriori iniziative, tese a far comprendere che, senza il loro operato, nessuna giurisdizione è in grado di funzionare.

Ma, soprattutto, chiedono al presidente del Consiglio dei Ministri, Gianni Letta, nonché ai presidenti del Senato, Pietro Grasso e della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, un immediato incontro, per un confronto sulle proposte di riforma elaborate dagli stessi.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top