Attualità

Arte e Storia nelle nuove istallazioni cittadine

Avezzano – Saranno i colori delle magnifiche ceramiche di Castelli, dipinte a mano, e la maestria degli artisti forgiatori avezzanesi ad accogliere quanti arrivano in città. È stata, infatti, posizionata e inaugurata davanti a Palazzo di Città, in piazza della Repubblica la prima delle installazioni artistiche fortemente volute dall’Amministrazione Di Pangrazio, in un momento particolarmente sensibile per le botteghe artigianali che ancora soffrono a causa del terremoto. Nei prossimi giorni verranno apposte anche agli ingressi di Avezzano e nei punti di maggior transito: a piazza Cavour, via Roma, nei pressi degli ingressi dell’autostrada nella zona della pineta, e della rotatoria in via XX settembre.

L’arte, in tutte le sue declinazioni, contribuisce a rendere i centri urbani più belli e attrattivi: noi continuiamo nell’opera di promozione e valorizzazione perseguita da sempre, anche con l’obiettivo in questo caso, di tenere viva la memoria storica di cui i luoghi simbolo della nostra bella città sono testimoni”, ha sottolineato il sindaco Giovanni Di Pangrazio inaugurando le installazioni. “Le opere sono costituite da una struttura in ferro sulla quale sono state posizionate le ceramiche, otto per ogni installazione, magistralmente dipinte a mano e raffiguranti luoghi ed elementi fortemente emblematici della città e della sua storia: il castello Orsini-Colonna; il santuario della Pietraquaria; lo stemma municipale; la cattedrale dei Marsi; le vestigia della chiesa di San Bartolomeo; i cunicoli di Claudio e palazzo Torlonia. Ci fa ancor più piacere perché la ditta che si è occupata della lavorazione del ferro, è nata proprio da due giovani che hanno avviato l’attività grazie al “Microcredito”, uno dei primi ed importanti obiettivi centrati, del nostro programma di mandato, che riproporremo in questi giorni”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top