Avezzano Calcio

Avezzano, voto zero

Siamo alle solite. Quando al dei Marsi si affaccia un po’ di gente (si fa per dire: € 2.180,00 l’incasso), i biancoverdi si bagnano le mutande… E perdono l’onore e il decoro contro un modesto Francavilla (due tiri, due gol). Finisce 0 a 2 per i giallorossi allenati da una vecchia gloria avezzanese: Alessandro Del Grosso. Voto zero a tutti: squadra e mister (che sbaglia tutti e tre i cambi: perché non riesce a mutare il modulo di gioco e non perché i sostituti siano diventati improvvisamente “brocchi”). Va detto solo che l’Avezzano di oggi è lontano mille miglia da quella immaginata dal presidente Paris, che si era affidato a un luminare del calcio per salire in un’altra categoria. Insomma, squadra senza idee e senza “palle”, con i nuovi entrati che hanno spento definitivamente la luce a una formazione (la nostra) data per favorita. Il presidente Paris non seguirà la squadra a Sulmona, per la terza giornata di campionato. Una protesta, la sua, contro lo spogliatoio, troppo bravo a chiedere, e meno bravo a dare. A buon intenditor…

AVEZZANO: Paghera, Valerio, Iafrate (1’st Felli), D’Alessandro, Fuschi, Tabacco, Puglia (20′st Kras), Cosenza, Moro, Cini (12’st Catalli), Shiba. A disposizione: Morelli B., Menna, Di Pippo, Morelli F. Allenatore: Luigi Morgante

FRANCAVILLA: Spacca, Di Sabatino, Galasso, Milizia, Giangiacomo, D’Alonzo, Bordoni (43’st Bottino), Ferri (20’st Spinello), La Selva, Lalli, Proterra (28’st Xhaferi). A disposizione: Perillo, De Marco, Storsillo, Luciani.Allenatore: Alessandro Del Grosso

Arbitro: Fabio De Crecchio di Pescara (Chiavaroli di Pescara e D’Ovidio di Lanciano)

Reti: 31’pt E 32’st Lalli

2 Comments

2 Comments

  1. andrea

    15 settembre 2014 at 17:06

    lo scorso anno e due anni fa si esoneravano gli allenatori per i pareggi e per il gioco che a detta del presidente non era quello champagnino che lui ha sempre sognato. io spero soltanto che di loreto non faccia ancora una volta il tappabuchi di paris, ed abbia il coraggio di rifiutare la panchina dell’avezzano ed il ruolo di traghettatore che il presidente potrebbe proporgli (la soluzione interna per risparmiare dato che di loreto allena le giovanili) come ha fatto lo scorso anno e 2 anni fa, qualora morgante dovesse essere esonerato. comunque l’avezzano visto ieri è veramente lontanissimo parente della formazione che lo scorso anno arrivò seconda alle spalle del san nicolò. torti un gioco alla squadra lo aveva dato, e fu esonerato secondo in classifica ad un mese dalla fine del campionato quando oramai ci si doveva soltanto preparare per gli spareggi in tranquillità. staremo a vedere quanto durerà morgante, e se ci arriverà almeno a mangiare il panettone.

  2. maurizio

    15 settembre 2014 at 22:13

    hai ragione l’avezzano visto ieri è stato semplicemente vergognoso, il peggior avezzano visto da quando si gioca in eccellenza. eppure quest’anno la squadra è stata definita da tutti come la strafavorita alla vittoria finale con tanti elementi di categoria superiore. d’accordo con te che esonerare torti nello scorso campionato è stato un errore, spero anch’io che a morgante non venga riservato lo stesso trattamento e di non rivedere di loreto in panchina altrimenti questa società perderebbe ogni credibilità. i 350 spettatori di ieri la dicono tutta, nonostante la società aveva proclamato che c’erano già mille spettatori pronti ad assistere alla gara.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top