Attualità

Avezzano, importante riconoscimento al valore per il Soccorso Alpino

Si è tenuta stamane alle ore 12, nella sala consiliare del comune di Avezzano, la cerimonia di consegna di un importante riconoscimento di merito alla Stazione di Soccorso Alpino di Avezzano, che quest’anno festeggia con orgoglio il trentennale di fondazione. L’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di dare il giusto valore alle attività di volontariato, di intervento salvavita e di recupero di alpinisti in difficoltà sulle montagne della Marsica che da anni gli uomini e le donne del soccorso portano avanti con determinazione e passione. La pergamena del comune arriva in seguito ad un difficile intervento effettuato con successo il 15 maggio scorso a ridosso della parete nord del Monte Sirente: come si evince dal video proiettato durante la cerimonia e commentato dal capo stazione Fabio Manzocchi, dopo l’allarme scattato alle ore 13:30, l’intervento tempestivo dei soccorritori ha permesso il recupero di 10 alpinisti bloccati per via delle condizioni meteo proibitive e di un alpinista gravemente ferito in seguito alla caduta dalla parete. L’uomo è stato recuperato con una manovra di elisoccorso che ne ha consentito il trasporto all’ospedale San Salvatore di L’Aquila.

Il riconoscimento è stato consegnato dal presidente del consiglio comunale Domenico Di Berardino al capo stazione Manzocchi, alla presenza di alcuni rappresentanti del Soccorso Alpino, il consigliere comunale Gianfranco Gallese (promotore dell’iniziativa), gli assessori Fabrizio Amatilli e Roberto Verdecchia e l’atleta avezzanese della Parks Trail Promotion Annalisa Cipollone. “Il mio ruolo è stato quello di verificare da un altro punto di vista l’importanza del soccorso alpino – ha dichiarato la Cipollone – come atleta ho potuto apprezzare il valore aggiunto di questo corpo. E’ fondamentale avere come supporto persone in grado di garantire la sicurezza di chi fa sport in montagna. In occasione di una gara avvenuta l’8 dicembre scorso, è stato possibile omaggiare la stazione del soccorso alpino di un defibrillatore mobile, strumento fondamentale che auspichiamo possa essere presente anche in altre manifestazioni che organizzeremo in futuro”.

Di Berardino, dopo aver ringraziato più volte il consigliere Gallese per l’impegno profuso, ha reso omaggio, anche a nome del sindaco Di Pangrazio assente per impegni istituzionali, i membri della Stazione Soccorso Alpino, sottolineando che “Ognuno di noi ha l’obbligo di riflettere sulla responsabilità che si ha nei confronti della comunità, del nostro Paese. Quindi elogiare chi si mette in campo senza avere alcun ritorno personale è il minimo che si possa fare. I soccorritori portano avanti da anni un’azione silenziosa, importante, dove si agisce con il cuore senza chiedere, per il semplice fatto che si crede in quello che si fa. Grazie a tutti voi, perché con il vostro operato garantite ai cittadini un servizio di grande valore sociale”.

Foto di Gian Andrea Carpineti 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top