Attualità

Masterplan: 4,7 milioni di euro per il recupero di Villa Torlonia

C’è anche il recupero e la valorizzazione di Villa Torlonia e del suo parco tra i 77 progetti finanziati attraverso il Masterplan su cui il premier Matteo Renzi ha apposto la firma durante la sua visita a L’Aquila. Il costo dell’opera è di 4,7 milioni di euro, interamente finanziati con Fondi per Sviluppo e Coesione (Fsc) nel 2016 con tempi di programmazione molto stringenti. Ha dato frutti, dunque, la sinergia nata qualche mese fa, tra consiglio regionale, giunta regionale, comune di Avezzano e Ance L’Aquila con i suoi rappresentanti marsicani. Questi soggetti, riuniti in un protocollo d’intesa, hanno predisposto l’iter per l’inserimento del progetto tra quelli finanziabili dal Masterplan. L’Ance, dal canto suo, si è impegnata nel finanziamento della progettazione preliminare di rigenerazione urbana del parco, curata in collaborazione con la Sovrintendenza e necessaria per attingere ai fondi.

“Un buon esempio – ha commentato Fausto Dramisino, rappresentante marsicano di Ance L’Aquila e vice presidente dell’associazione dei costruttori – di come l’incontro ed il dialogo tra le istituzioni e il mondo delle imprese può produrre effetti eccellenti per tutta la comunità, così come accaduto con la ristrutturazione dello storico Casino di Caccia di Villa Torlonia, gioiello liberty in stato di fatiscenza, restaurato con fondi Ance e restituito di recente alla citta’. Realizzazione che ha dato l’avvio al recupero prossimo dell’intero parco. La firma di Renzi ci ha dato molta soddisfazione – ha continuato Dramisino – è il battesimo di un progetto a cui siamo molto affezionati”.

“Ci auguriamo che anche le istituzioni locali attivino tutti gli strumenti possibili, compresi quelli della semplificazione della burocrazia – ha aggiunto il rappresentante di Ance L’Aquila – attraverso il recupero e la rigenerazione di tutti gli immobili esistenti nel parco attualmente non utilizzati prende corpo la possibilità di realizzare un grande polo culturale: spazi espositivi, pinacoteca, aule universitarie, sedi di associazioni no profit, spazi creativi e aggregativi. Inoltre – conclude – grazie alla pedonalizzazione del tratto di strada tra il Parco Torlonia e Villa Torlonia, queste due grandi e importanti aree di Avezzano potranno unirsi in un unico grande polmone verde della città esteso circa 5 ettari, recuperando alla fruizione un luogo fortemente identitario per la comunità marsicana”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top