Avezzano Calcio

Avezzano, la vittoria è di rigore…

Non vorremmo apparire di parte, tuttavia il taccuino riporta per l’Avezzano almeno 21 conclusioni in porta: alcune parate dal portiere Capitoli, altre di poco fuori. Di contro il Cupello, pur giocando una gara molto ordinata ed agonisticamente valida (alla fine si conteranno otto ammonizioni, quattro per parte), non ha mai impegnato il portiere Ciciotti.

Questa in sintesi la gara di oggi al “Dei Marsi”. Pronti via e l’Avezzano va vicinissima al gol: Kras serve sulla destra Menna che arriva a fondo campo, converge al centro e mette all’indietro un invitante pallone per Puglia che in diagonale tira a botta sicura ma un difensore devia in extremis in angolo. All’ 8′ Tabacco serve Felli sulla sinistra, che smista per Moro (nella foto), quest’ultimo vede il taglio di Puglia e lo serve in area; tiro del numero 7 biancoverde e palla alta. Al 14′ punizione in attacco per l’Avezzano sulla sinistra, Venditti cerca l’angolino alla sinistra del portiere, ma è bravo Capitoli a deviare in angolo. Al 16′ il Cupello ha una punizione a favore in attacco, ma non viene sfruttata a dovere. Al 18′ ci prova Bisegna dalla distanza e Capitali para a terra. Al 29′ ancora Bisegna arriva un attimo di ritardo al tapin vicente da pochi metri. Alla mezzora ci prova Moro, ma anche il suo tiro finisce fuori. Al 34′ Puglia ha l’occasione buona per segnare ma il suo tiro finisce tra le braccia del portiere ospite. Al 37′ è Kras servito da una imbucata di Bisegna in area a far gridare al gol ma anche in questo caso è bravo Capitoli.

Al 1′ del secondo tempo il gol sembra fatto: azione tutta di prima Bisegna, Miccichè (che ha preso il posto di Bittaye), Moro, Kras, quest’ultimo dai 20 metri lascia partire un gran tiro che fa letteralmente la barba al palo destro della porta avversaria. Al 14′ l’Avezzano passa in vantaggio con Moro su rigore. Il bomber biancoverde, oltre ad aver segnato il gol, ha il grosso merito di essersi guadagnato con caparbietà il penalty stesso. Infatti, rimessa dal fondo per il Cupello e palla in possesso di Nanni sulla sinistra, Moro va in pressing e costringe Nanni ad appoggiare la sfera all’indietro al proprio portiere, l’attaccante biancoverde va in pressing sulla linea di fondo anche sul portiere, lo anticipa e gli ruba la palla, Capitoli da tergo lo atterra, rigore e ammonizione del portiere. Al 17′ Miccichè potrebbe chiudere la partita ma il suo tiro finisce alto. Al 33′ Menna, servito da Bisegna, va a fondo campo, salta un avversario e serve Puglia, palla in mezzo per Miccichè che da tre metri tira a botta sicura ma il portiere respinge di piedi. Al 41′ è ancora Micciché che ha l’occasione buona ma anche questa volta è sfortunato nella conclusione. Al 43′ l’Avezzano ruba palla a centrocampo, azione tutta di prima Catalli, Puglia, Miccichè che arriva a tu per tu con il portiere ma oggi evidentemente era destino che la gara si concludesse con un solo gol all’attivo.

Da segnalare infine che gli ultimi 20 minuti, compreso il recupero, l’Avezzano li ha giocati in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione di Sassarini, frutto di una certa leggerezza del direttore di gara, che nel proprio taschino aveva cartellini gialli che scottavano, tanto da tirarli fuori ad ogni occasione.
Ecco il tabellino dell’incontro: AVEZZANO – CUPELLO 1-0 (0-0)
AVEZZANO: Ciciotti, Menna, Felli, Sassarini, Venditti, Tabacco, Puglia, Kras, Moro (al 35’st Catalli), Bisegna, Bittaye (al 1’st Micciché). A disposizione: Di Girolamo, Di Francia, Camporesi, Diarra, Di Pippo. Allenatore: Alessandro Lucarelli.
CUPELLO: Capitoli, Antenucci, Nanni (al 40’st Di Croce), Ligocki (al 15’st Luciano), Martelli, Del Bonifro, D’Antonio, Berardi, Pendenza, Avantaggiato, Marchioli (al 21’st Quintiliani Sante). A disposizione: Tascione, Cinquina, Rossi, Tucci. Allenatore: Giuseppe Di Francesco.
Arbitro: Giuseppe Sessa di Civitavecchia (Di Tommaso e Marrone de L’Aquila).
Rete: 14’st Moro su rigore Espulso: 29’st Sassarini (Avezzano) per doppia ammonizione.
Ammoniti: Capitoli, Nanni, Avantaggiato e Del Bonifro (Cupello); Felli, Bisegna e Bittaye (Avezzano).

1 Comment

1 Comment

  1. marco

    23 marzo 2015 at 22:39

    ha fatto bene chi non ci è andato a vedere questa partita, non tanto per la squadra, ma è la società che non merita che gli sportivi avezzanesi tornino allo stadio, se non sono soddisfatti e debbono insultare ogni domenica le persone che non condividono il loro modo di gestire e di fare, allora se ne possono benissimo andare. non capisco questo presidente che ogni domenica deve lesinare critiche alla città ed alle persone che non vanno a vedere la squadra. se non gli sta bene se ne può andare e vendere la società cosa che doveva fare dallo scorso anno che non andò in serie d, poi non capisco chi glielo impedisce di vendere, ma per favore la smetta di fare la vittima sacrificale e di farci la morale ogni domenica che l’avezzano gioca al dei marsi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top