Attualità

Avezzano, la risposta di Verdecchia a Di Bastiano sul tema immondizia

E’ di qualche giorno fa la nota diffusa da Augusto Di Bastiano, coordinatore del Centro Giuridico del Cittadino, in merito all’appalto per la raccolta dell’immondizia. Tra le dichiarazioni di Di Bastiano si leggeva: “Caro assessore Roberto Verdecchia, da qualche tempo Lei sta lavorando al nuovo appalto della raccolta e non solo, dell’immondizia in città. Da quel che so, farà tesoro di tutte le segnalazione ricevute da i cittadini in questi anni e credo che siano state centinaia. Malgrado alcune mancanze la città è stata sufficientemente pulita, la raccolta differenziata è entrata a far parte delle nostre vite ,ma nessuno ci ha mai spiegato come migliorarla, né si è preoccupato di cosa ne pensassimo del costo esoso. Su quest’ultimo punto credo che la città paghi la non politica della ricerca dei oltre duemila evasori del settore immondizia, bravissimi nell’imboscarla o ad aggiungerla al secchio del vicino. La raccolta differenziata, partita con numeri interessanti, in questi anni è leggermente calata, ci si è chiesti perché? Tutti i servizi legati all’igiene cittadina assegnati ad una sola ditta non può andare bene (derattizzazione, pulizia caditoie, disinfestazione). Questi servizi non devono incidere sulla tariffa e al contrario devono avere appalti e gestioni diverse. Spero di aver reso l’idea, ma un incontro con i rappresentanti delle categorie commerciali, industriali, sindacali, scolastiche e associazioni ambientaliste sarebbe stato interessante  tenuto conto dell’obiettivo comune di una città pulita e la salvaguardia dell’ambiente”.

Arriva immediata la risposta dell’assessore Roberto Verdecchia, chiamato in causa in prima persona su un tema di indiscussa attualità.

“Apprezziamo molto l’intervento di Augusto Di Bastiano in merito all’appalto dei rifiuti, ma al contempo lo riteniamo piuttosto fuori tempo, visto che l’amministrazione Di Pangrazio, in particolare il sottoscritto e il settore competente, ha quasi portato a termine la predisposizione degli atti di gara, frutto di un’intesa attività, tra cui incontri con il centro giuridico del cittadino e il WWF, in merito alla gestione del verde e dell’ambiente. In ogni modo – continua – può stare tranquillo Di Bastiano che nella stesura del bando di gara, sono stati considerati tutti gli input pervenuti in questi anni dal Centro giuridico del cittadino, dal WWF, dalle segnalazioni dei cittadini e dall’attenta osservazione degli uffici sul servizio, proprio al fine di garantire la giusta pluralità di offerta”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top