Altri articoli

Avezzano, il Rotaract club festeggia i suoi primi 40 anni con una “cena al buio”

Il Rotaract Club Avezzano, Presidente Giancarlo G. Cardone, in occasione del festeggiamento dei 40 anni del Rotaract,  insieme al Rotary Avezzano, Presidente Alberto Bisciardi, e Lions Avezzano, Presidente Agostino Barbati, ha organizzato, lo scorso venerdì 21 Febbraio, una “Cena al buio”.

Durante la cena, presso l’Hotel dei Marsi, in un’atmosfera stimolante  e coinvolgente, camerieri non vedenti hanno accompagnato gli ospiti in una calda ed accogliente sala completamente al buio, facendoli sentire  a loro agio. Tutti i commensali hanno provato l’emozione di cenare al buio. Dialogare nel buio, parlando con il vicino senza il condizionamento dell’immagine e dell’apparenza. Il buio come valore. scoprire la forza dei sensi. Un’importante opportunità per renderci conto di quanto la vita quotidiana possa essere dura per i disabili della vista. Insieme abbiamo fatto l’esperienza di come i non vedenti possano essere efficienti quando vengono inseriti in un contesto organizzativo appropriato.

I fondi raccolti durante la serata sono stati donati all’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti – Sezione provinciale dell’Aquila, con lo scopo di finanziare direttamente sedute di ippoterapia per i bambini marsicani. Tali terapie, non sovvenzionate dallo Stato, sono di fondamentale importanza per lo sviluppo dell’equilibrio nei bambini ipovedenti.

Il Presidente Cardone ha affermato: “ nella gioia del 40° compleanno del Rotaract Avezzano, abbiamo vissuto un’esperienza unica, che prima incuriosisce, poi stupisce e affascina. Una cena al buio per cogliere nel profondo la ricchezza multisensoriale che c’è in ciascuno di noi.”

In questa splendida occasione, il Rotaract Club Avezzano, nella persona del Presidente Giancarlo Cardone, ha ottenuto anche la più alta onorificenza del Rotary International: il “Paul Harris Fellow”. Il Rotaract Club di Avezzano conferma il suo grande impegno ed attenzione ai problemi sociali,  nonché  la sua sensibilità alle attività benefiche.

1 Comment

1 Comment

  1. Anna Pinori Russo

    23 febbraio 2014 at 15:00

    Alway’s do your best

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top