Cultura

Avezzano, “Dante e dintorni”: lezione-spettacolo tra passato, presente e futuro

Ieri, venerdì 13 maggio, presso l’aula magna del Liceo “B Croce” di Avezzano, si è tenuto l’evento culturale dal titolo “Dante e dintorni”. Il progetto didattico, iniziato nel mese di ottobre, si è concluso ieri con una lezione-spettacolo di cui sono stati protagonisti gli studenti della classe III G del Liceo Linguistico che hanno interpretato numerosi sonetti degli autori più rappresentativi della nostra letteratura del 1200 e del 1300, nonché vari canti dell’Inferno e del Paradiso di Dante. Un “continuum” didattico tra la scuola media, quella superiore e l’università, questo l’obiettivo del progetto. Una specie di “macro formazione” che comincia ad istruire le giovani menti appena dopo il ciclo di istruzione primario.

Dunque “Passato, presente e futuro”. Il passato rappresentato da una ex alunna della prof.ssa Spina, Noemi del Turco, interprete dell’XI canto del Paradiso. Il presente invece è l’oggi, raffigurato dai ragazzi della III G, attuali allievi della prof.ssa Spina – M. Chiara Anselmi, Giulia Salvitti, Alessandra Caldarola, Alice Teramani, Antonella Panichi, Ilaria Avagnano, Francesca Ricci, Giulio Tarquini, Chiara Valentini, Marta Di Mattia, Riccardo Madonna, Sonia Tofani,  Carolina Fina, Chiara Di Lernia, Chiara De Meis – che, hanno recitato sonetti e canti dell’Inferno. Il futuro invece è il domani. Luca Di Gravio, ragazzino della II Media del Sacro Cuore di Avezzano, ha interpretato abilmente a memoria l’intero I canto dell’Inferno.

“Non si tratta – fanno sapere i docenti – di una memorizzazione sterile, meccanica, senza comprensione, né partecipazione, ma un’interiorizzazione dei testi come momento conclusivo e spontaneo di un percorso didattico iniziato con la lettura, la comprensione, l’analisi e lo studio delle note critiche di ciascun testo poetico”. Nella sala gremita, presenti anche il Vescovo dei Marsi mons. Pietro Santoro, il sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio e l’attore di teatro Sergio Meogrossi. Numerosi i genitori, gli studenti delle altre classi che hanno dato ampia dimostrazione di entusiasmo. L’evento è stato realizzato grazie anche alla collaborazione del soprano Emanuela Marulli, della pianista Sabrina Cardone e dell’avvocato Pierluigi Oddi.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top