Altri articoli

Avezzano corsaro: 0-1 gol di Bisegna

Nel ventitreesimo turno del campionato di Eccellenza, l’Avezzano espugna il campo di Atri, battendo per 0 a 1 il Pineto. Un successo frutto della determinazione, della sagacia e della compattezza di un gruppo che sta dando sempre più continuità al suo cammino. La rete odierna è stata messa a segno da Michele Bisegna, sempre più decisivo e sempre più uomo squadra.

Su un rettangolo di gioco ai limiti della praticabilità, Venditti e soci hanno mostrato di che pasta sono fatti, a dimostrazione che la panchina lunga, tanto voluta da mister Torti, sta portando i suoi frutti. Il tecnico biancoverde ha schierato in campo Paghera tra i pali, con una linea difensiva composta da Mauti, Felli, Venditti e Tabacco, e il jolly Andrea Iommetti a fare da collante con il centrocampo. Maglia numero sette per Michele Bisegna, mentre Kras, sempre dietro le punte, se l’è cavata benissimo. In avanti, il tridente Di Genova, Maiorano e Vitiello ha sprecato tutto ciò che era stato creato sino ai sedici metri dalla porta avversaria. L’esperienza di Di Genova, in sostanza, non si è bilanciata con l’esplosività e la frenesia del duo Maiorano-Vitiello.

In classifica, l’Avezzano si porta a quota 53 punti, ovvero a + 11 rispetto alle più dirette inseguitrici. Se oggi fosse finito il torneo, i biancoverdi sarebbero approdati direttamente ai play off nazionali. Ma vedremo fino ad aprile cosa succederà.

Sul fronte coppa Italia (il presidente Paris consegnerà l’incasso del prossimo match contro l’Alba Adriatica direttamente alla squadra, come riconoscimento per la vittoria del trofeo tricolore contro il San Nicolò), che porta sempre dritto alla serie D, oggi il Campobasso ha battuto il Fornelli per 2 a 0, aggiudicandosi la coppa regionale. Saranno i forti molisani (imbattuti finora in campionato) a vedersela nel doppio confronto del 12 e 19 febbraio contro l’Avezzano. La vincente dell’ottavo di finale affronterà nei quarti la vincente della gara tra una squadra laziale e una sarda.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top