Altri articoli

Auto nel pozzo, l’autopsia conferma l’annegamento

Gli esami autoptici eseguiti sui due marocchini, El Mostafa Chouraq (35) e Omar El Gazzar (44), trovati morti domenica mattina in un pozzo per l’irrigazione del Fucino, in prossimità dell’impianto fotovoltaico di Cerchio, indicherebbero l’annegamento quale causa principale del decesso.
L’esito dell’autopsia, condotta dal medico legale Cristian D’Ovidio, sembra orientare gli inquirenti ad accreditare l’ipotesi dell’incidente stradale dovuto all’alta velocità o ad un colpo di sonno. Qualsiasi deduzione è resa, comunque, più difficile dal fatto che i corpi sono stati trovati in avanzato stato di decomposizione essendo rimasti per giorni in acqua (entrambi non avevano parenti in zona).
Sono già state avviate le pratiche per il rimpatrio dei due corpi, che secondo protocollo, partiranno da Avezzano questa mattina ed arriveranno a Casablanca venerdì. Ad attenderli in Marocco, tra gli altri, la compagna di El Gazzar che aspetta un figlio dall’uomo.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top