Altri articoli

Aspiranti vigili, è stata un’ecatombe

Il Comune di Avezzano bandisce un concorso per l’assunzione di tre vigili urbani. Peccato però che all’orale arrivino in due…

Infatti su 180 aspiranti, trentuno hanno partecipato allo scritto e l’inflessibile commissione ha poi provveduto ad un’ulteriore scrematura che ha creato il deserto. Ne resteranno solo due…

10 Comments

10 Comments

  1. Alessandro Piskuino Costanzi

    Alessandro Piskuino Costanzi

    30 dicembre 2013 at 11:07

    alla prova scritta si puo’ imbrogliare grazie alle conoscenze personali e raccomandazioni varie,ma agli orali no,questa e’ la spiegazione 🙂

  2. Di Stefano Matteo

    Di Stefano Matteo

    30 dicembre 2013 at 15:09

    e adesso vogliamo i nomi dei vincitori, giusto per far vedere che non ce nessuna parentela….o almeno si spera

  3. Mich

    30 dicembre 2013 at 15:31

    Ennesimo articolo senza senso, come potete comprimere in 10 righe lo pseudo risultato di un concorso che fin da subito è sembrato anomalo? E poi, le fonti? Sul sito del comune di az non é uscito nessun aggiornamento, perchè voi dovreste parlarne? Almeno andate a fondo, se volete dare la notizia datela sul serio, sembra che abbiate paura, sembra quasi quasi una conversazione da bar!

  4. leo

    30 dicembre 2013 at 16:02

    Speriamo che i due vincitori non siano i parenti di qualcuno che già è dentro, cque basta pubblicare i nomi e soprattutto i COGNOMI dei “fortunati” vincitori!

  5. Nino Orlandi

    Nino Orlandi

    30 dicembre 2013 at 21:17

    chissa mai saranno sti due ,ve lo lascio immagginare!!!!

  6. Francesco

    30 dicembre 2013 at 22:30

    Non pensiamo sempre a male.

  7. Aneta

    31 dicembre 2013 at 0:24

    Assurdo..sono sbalordita…ho partecipato al concorso ma non ho saputo ancora nulla.. Che strano..

  8. Osservatore

    1 gennaio 2014 at 12:45

    La ‘mano invisibile’ per qualcuno c’è sempre. Da che mondo è mondo questa è la prassi, non c’è niente da fare. Beati loro!

    “Chi ha polvere spara chi non ce l’ha… sente il botto”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top