Sanità

Asl e suoi assistiti, quando il danno non basta…

Oltre al danno anche la beffa: malati oncologici costretti a trasferte estenuanti a L’Aquila per la radioterapia e senza alcun tipo di rimborso. È la situazione dei pazienti marsicani malati di tumore che, oltre a far fronte a una malattia molto aggressiva, devono fare i conti anche con una burocrazia e una politica che resta indifferente e che, spesso, ci mette anche del suo per peggiorare la situazione. Non ci sono i soldi e non da oggi.

La sospensione dei rimborsi fu infatti disposta con una determina dirigenziale della Regione Abruzzo, firmata nell’ottobre 2010 e nonostante le reiterate proteste nulla è cambiato da allora.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top