Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Cultura

Arte in città: l’opera dei ragazzi del liceo artistico


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

mattonplan

Ieri mattina gli alunni del Liceo Artistico “Bellisario” di Avezzano sono stati protagonisti, nell’ambito del progetto “Arte in Città”, all’interno del programma delle “Giornate dell’Arte”, di un intervento artistico in memoria del terremoto del 1915. Al centro della Piazza Risorgimento, dalle ore 10.00 alle ore 16.00, è stato montato “Mattonplan” un’opera di arte ambientale. Un’opera significativa per un luogo specifico, “letto” e assimilato in tutte le sue dimensioni spaziali, memoriali, culturali e simboliche.

La città come identità topografica del 1915 è stata ricostruita da mattoni colorati accostati in volumi geometrici. L’intervento cromatico sui mattoni attua la trasfigurazione tra la distruzione e la ricostruzione come forte segnale urbano. Il colore diventa la memoria storica, di una sensibilità visiva che a sua volta riattiva i grandi temi e le metafore esistenziali e sociali delle quali la città è stata depositaria, e delle quali oggi più che mai si avverte la necessità.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top