Politica

In arrivo ad Avezzano 82 nuovi cestini stradali per la differenziata

Avezzano comune dall’anima “green” e tra i capofila dei comuni virtuosi in Abruzzo per percentuali di raccolta differenziata raggiunte. In questi giorni è in corso il posizionamento di 82 nuovi cestini stradali “tricomparto” per la raccolta differenziata, che saranno installati in diverse zone cruciali della città e delle frazioni. La percentuale media di RD in Italia si attesta al 46% circa, sulla stessa linea il dato relativo all’Abruzzo, mentre Avezzano, con un bacino di utenza di 43.500 abitanti, nel 2015 è stata tra le poche città italiane e unica in Abruzzo, sopra i 40 mila abitanti, a potersi fregiare del titolo di “riciclona”. Nei primi mesi del 2016 la percentuale di raccolta differenziata ha superato il 70%, superando anche centri omologhi per popolazione ed estensione o maggiori, come L’Aquila e Teramo. In Italia le discariche costituiscono ancora il mezzo principale per smaltire i rifiuti, modalità che alimenta affari illeciti e impedisce lo sviluppo di un ciclo virtuoso fondato sulle 4R – ridurre, riutilizzare, riciclare la materia, recuperare energia, principi ormai legge in Italia e in Europa – oltre ad essere una pericolosa fonte di inquinamento per la salute dei territori e delle persone.

“La realizzazione di un sistema funzionale, fondato su informazione, sensibilizzazione, corretta differenziazione ed efficiente gestione dei rifiuti, è un’opera meritoria che rappresenta per noi una priorità – ha sottolineato il sindaco Giovanni Di Pangrazio – la pulizia della città è fondamentale per la vivibilità della stessa e per la salute pubblica ma anche per renderla attrattiva, se si vuole puntare ad un reale sviluppo del turismo. Stiamo conducendo un’attività capillare e costante con l’assessorato e le associazioni, ed è un orgoglio per me, come deve esserlo per tutti i cittadini, poter affermare che Avezzano è tra i comuni più virtuosi d’Abruzzo. Ambiente, sicurezza e vitalità del tessuto sociale sono indicatori della concretezza, del “fare ” di questa amministrazione, ben diversa dalle chiacchiere inconcludenti e a ruota libera fatte da qualcuno, anche nel recente passato. Un plauso va all’assessore Verdecchia, il quale ha dato un input decisivo alla concretizzazione del ciclo virtuoso”.

“Quando Di Pangrazio mi ha chiamato in squadra, nominandomi assessore all’Ambiente, diversi progetti erano in una fase di stallo, ma siamo riusciti a ripartire rapidamente e a dare svolte decisive. Già nelle prossime settimane si procederà con il collaudo della tombatura della discarica di S.Lucia, chiusa dal 31 dicembre 2009, mentre è imminente la pubblicazione del nuovo bando di gara europeo per la raccolta dei rifiuti, che produrrà nuovi vantaggi per i cittadini – spiega al riguardo l’assessore Verdecchia – a un ciclo di gestione virtuoso corrisponde un miglioramento della qualità della vita e si pensi, al proposito, che nella nostra città nei primi sei mesi del 2016 si è arrivati ad una percentuale di raccolta differenziata del 72%. Il bando comporterà anche un risparmio per le tasche dell’amministrazione e per i cittadini, con un incisiva riduzione dell’onere del servizio, mantenendo alta la qualità dello stesso”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top