Altri articoli

Armato di coltello, minaccia e ferisce due persone… gli avevano chiesto una “sigaretta”

Chissà quante volte si erano ritrovati davanti al “Bar Marcantonio” di Luco dei Marsi per scambiare quattro chiacchiere. Ma quel giorno nell’aria c’era una certa inquietudine e qualcosa non è andato per il verso giusto. Ed è bastata la richiesta di “una sigaretta” a far scattare la scintilla. Ma partiamo dall’inizio.

E.K.J., 29 anni, mentre staziona all’esterno dell’esercizio commerciale, si avvicina ad un gruppetto di connazionali, proprio per chiedere una “bionda”. Ed è a quel punto che L.A., 28 anni, comincia ad apostrofarlo con parolacce e insulti vari.

Colpito dalla reazione sproporzionata, E.K.J. chiede aiuto all’amico E.D.M., 40 anni che, prontamente, esce dal locale. Ma L.A. non molla ed inveisce anche contro il secondo uomo. E mentre tuona verso i due, prende dalla sua macchina un “coltello” e una “bottiglia di vetro” e con fare minaccioso si avventa verso i due uomini (art. 81-612-594 c.p.).

E.D.M., a quel punto, cerca di disarmare il 28enne, ma durante la colluttazione resta ferito ad una mano (art. 581 c.p.). Ma non solo. Mentre si allontana, L.A. gli lancia anche la bottiglia di vetro, colpendolo violentemente alla nuca.

La vicenda risale al dicembre 2010 e il Pubblico Ministero, che si è occupato del caso e ha rinviato a giudizio l’imputato, è Guido Cocco.

L.A., assistito e difeso dagli avvocati Gianluca e Pasquale Motta, è tuttora sotto processo e ieri, in Tribunale, è stata fissata, per il 28 gennaio 2014, la prossima udienza davanti al Giudice Monocratico di Avezzano.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top