Altri articoli

Armato di coltello minaccia e ferisce due persone: assolto dal Giudice

La richiesta di una “bionda” scatena una reazione sconsiderata e si finisce con il ferimento di 2 persone. La vicenda risale al dicembre 2010 e si svolge tra un gruppetto di persone che fa quattro chiacchiere davanti ad un bar.

Di fronte alla richiesta di una sigaretta, da parte di uno dei presenti, A.L., 28 anni, inveisce con parolacce e insulti vari. Colpito dalla reazione sproporzionata, l’uomo chiede aiuto a un amico, presente, in quel momento, all’interno del locale.

Ma A.L. non solo non desiste ma, mentre continua con gli insulti, prende dalla macchina un “coltello” e una “bottiglia di vetro” e con fare minaccioso si avventa verso i due uomini (art. 81-612-581- 594 c.p.). Nella colluttazione volta a disarmare l’aggressore, uno dei due uomini resta ferito ad una mano e mentre si allontana A.L. gli lancia anche la bottiglia di vetro, che lo colpirà alla nuca.

Ieri il Giudice Monocratico del Tribunale di Avezzano Marco Sgattoni ha assolto l’imputato A.L., difeso dagli avvocati Luca e Pasquale Motta, per non avere commesso il fatto. Il Pubblico Ministero, Guido Cocco, che ha svolto le indagini, aveva chiesto 4 mesi di reclusione.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top