Italia

Appello del Papa all’Islam “Fermate gli estremisti”

Il Papa non smette di condannare il terrorismo, ancor più se condito dal fondamentalismo religioso. Lo ha fatto ieri davanti durante il tradizionale incontro con i 128 ambasciatori accreditati presso la Santa Sede. Un discorso che arriva il giorno dopo la manifestazione di Parigi contro la strage di Charlie Hebdo, un discorso che domenica il Santo Padre ha rivisto più volte, anche alla luce di quanto successo nella Capitale francese. E questo perché, la strage avvenuta nella sede del giornale satirico nasce da «una cultura che rigetta l’altro, recide i legami più intimi e veri, finendo per sciogliere e disgregare tutta quanta la società e per generare violenza e morte». Dunque Bergoglio mette in luce che il terrorismo fondamentalista «rifiuta Dio stesso», e di fronte ai risvolti «agghiaccianti» per il dilagare del terrorismo auspica che «i leader religiosi, politici e intellettuali specialmente musulmani, condannino qualsiasi interpretazione fondamentalista ed estremista della religione» che giustifica la violenza. Un fenomeno gravissimo in Siria e in Iraq, dove i cristiani sono sempre di meno e quotidianamente sono costretti a tenere nascosta la loro fede se vogliono avere salva la vita. Ne emerge quindi un Medio Oriente «sfigurato, mutilato» dice il Papa.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top