Altri articoli

Anziano rapinato all’interno di una casa di cura

Entrano incappucciati nella camera di un anziano all’interno di una casa di cura e lo rapinano.

Lui però li riconosce dalla voce e li fa indagare. Ora due stranieri di nazionalità marocchina residenti ad Avezzano sono accusati di sequestro di persona e sono stati rinviati a giudizio. Il 3 luglio dovranno comparire davanti al giudice. Si tratta di Spahi Kujtim e Yassine Er Rfig, rispettivamente 22 e 20 anni, accusati di aver tentato di rapinare R.C., un 76 enne aquilano.

L’episodio è avvnuto nella casa di accoglienza “Marsica per noi” di Avezzano. dove durante la notte, sarebbe entrato uno straniero anche lui ospite della stessa struttura nell’ala giovani stranieri. Kujtim dovrà comparire davanti al giudice il 3 luglio, assistito dall’avvocato Luca Motta.

1 Comment

1 Comment

  1. pippo

    18 gennaio 2014 at 12:25

    Ma questi avvocati non hanno nulla di meglio da fare?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top