Cronaca e Giudiziaria

Antonio Oddi, vent’anni sulla cresta dell’onda

Fra una tappa e l’altra di Miss Italia, Antonio Oddi ci dedica un pò del suo tempo per scambiare quattro chiacchiere su quanto è stato e su quel che sarà. Una carriera, la sua, che comincia quasi a sorpresa “In effetti ero già adulto quando ho incontrato il giornalismo. Eravamo a metà degli anni 90 quando la mia passione per la foto, unita a quella per la cronaca, mi aprì le porte de Il Messaggero”.

Ma Antonio Oddi, pur accumulando diverse altre esperienze giornalistiche (ricordiamo la lunga collaborazione con Il Centro), nel tempo si è caratterizzato più per le miss “Sono entrato nel mondo di Miss Italia da una porta secondaria e poi pian piano mi sono imposto alla ribalta come fotografo di riferimento per la nostra regione, all’inizio di questo millennio”.

“Mi piace quello che faccio e mi piace scoprire nuovi talenti. Il culmine è stato raggiunto a metà dello scorso decennio quando la nostra zona ha prodotto due talenti come Giulia Angelosante e Denise Di Matteo. Anche se, in realtà, è con Romina Pierdomenico che ho sfiorato la corona con il secondo posto nell’edizione del 2012”.

E adesso che aria tira intorno a miss Italia? “Il disimpegno Rai e la crisi un pò si è fatta sentire sulla nostra macchina organizzativa, ma l’abilità dell’agenzia Pai e la professionalità del gruppo permettono ancora oggi di incrementare il numero delle iscritte”.

E il domani della manifestazione è in pericolo? “Secondo me no. Il meccanismo è collaudato e non va modificato ed essendo entrato nell’immaginario collettivo delle ragazze, da tempo ormai, non tramonterà mai”. Ipse dixit.

Grazie Antonio e buon lavoro.

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top