Politica

Anche nella Marsica partono le iniziative per il centenario di Almirante

Si aprono oggi 22 maggio 2014 nella Provincia di L’Aquila, le manifestazioni per il centenario della nascita di Giorgio Almirante svolte con l’alto Patrocinio della Fondazione di Alleanza Nazionale.
L’iniziativa, che coincide con il giorno della scomparsa del grande statista, si terrà ad Avezzano con il seguente programma.
In mattinata, varie delegazioni del Comitato consegneranno ai 37 Comuni della Marsica una formale richiesta per l’intitolazione di una strada o una piazza a Giorgio Almirante con l’impegno di seguirne il relativo iter: ciò perché venga riconosciuto, nel giudizio storico consolidato nel tempo, a prescindere dal colore politico, la grande opera di pacificazione nazionale da lui svolta alla pari di altri statisti (Pertini, Berlinguer, Saragat, ecc..) che, invece, hanno avuto ampi riconoscimenti: il tributo bipartisan a Giorgio Almirante, infatti è venuto subito, già alla sua scomparsa, da esponenti politici come Pajetta, presenti al suo funerale come del resto lo stesso Almirante era stato presente ai funerali di Berlinguer a sottolineare la reciproca stima e correttezza seppure da visioni politiche opposte.

Alle ore 19, poi, i sostenitori , gli ammiratori di Almirante e tutti coloro che lo hanno conosciuto, si ritroveranno ad Avezzano in via Corradini, presso il locale lounge-bar Officina, per ricordare la figura e l’opera di Giorgio Almirante alla memoria del quale sarà aperto a tutti i presenti un “Aperitivo Tricolore” rigorosamente organizzato con prodotti tipici dell’eno-gastronomia abruzzese.
A ricordare la figura e l’opera di Giorgio Almirante sarà eccezionalmente presente l’avv. Silvio Giovagnorio, suo grande ed intimo amico essendone stato financo testimone di nozze.
Si contano circa 300 presenze da ogni parte della Provincia di L’Aquila oltre a numerose autorità di ogni colore politico in una serata dove, perlatro, con una originale scenografia, verrà anche proiettato un video edito dalla fondazione di Alleanza Nazionale che si occupa del centenario dello statista in tutta Italia.
Si invia per vostra conoscenza, anche il materiale promozionale realizzato di cui se ne autorizza la pubblicazione.

Attualità del pensiero di Almirante
Dal discorso tenuto alla Camera dei Deputati il 7 novembre 1950:
Onorevoli colleghi e onorevole Presidente del Consiglio, le considerazioni che il MSI ha espresso in questa occasione non vogliono essere altro, nel dialogo ozioso fra due propagande ormai scontate fino ai limiti dello scontabile, che una parola che sgorga dal profondo di concezioni e d’ interessi unicamente italiani; perché questo, certamente, non vorrete e non potrete negarlo a nessuno di noi. La voce di questi interessi e di questi sentimenti italiani noi la sintetizziamo e la esprimiamo nel seguente modo. La coscienza nazionale oggi richiede: 1) unificazione interna del paese per poter conseguire, nelle sue indispensabili premesse morali, la piena sovranità del nostro paese di fronte al mondo; 2) passaggio dalla sovranità alla rivendicazione integrale dei nostri diritti e alla vigile, concorde difesa della nostra indipendenza e della nostra pace.
Non è questo uno slogan di partito: è una profonda ansia di popolo, la quale prescinde da ogni impostazione e da ogni raggruppamento di parte, la quale tende, come tendono le analoghe impostazioni di popolo che vi ho sottolineato, nei confronti del popolo tedesco, soprattutto, a salvare il paese nella sua sostanza civile, a salvare l’Europa, nella sua storica e civile funzione.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top