Italia

Anche la Uil per lo sciopero generale

Tra i sindacati, alle prese con il blocco dei salari nel pubblico impiego, con i licenziamenti annunciati in più settori e con un jobs act che manda in soffitta l’articolo 18, comincia a tirare forte il vento della protesta. E cresce la voglia di una mobilitazione unitaria. Le mancate risposte del governo Renzi hanno convinto anche i più riottosi. Così, dopo la Cgil che ha deciso lo stop di tutti i lavoratori per il 5 dicembre, anche la Uil proclama lo sciopero generale per protestare contro le politiche del governo su legge di stabilità, riforma del lavoro e statali. Ma a scendere sul piede di guerra è anche la Cisl che ha annunciato per dicembre lo sciopero di tutti i dipendenti pubblici. Si arriverà allo sciopero generale di tutti i sindacati confederali? Oggi i leader di Cgil, Cisl e Uil si incontreranno per provare a definire una data comune e le modalità dell’agitazione. Il muro contro muro con il governo ha segnato un riavvicinamento tra le diverse sigle sindacali (anche l’Ugl ha proclamato lo sciopero generale per il 5 dicembre) e non è escluso che alla fine e dopo tanti anni, venga fissata una data per uno sciopero generale unitario. Per ora, restano le resistenze della Cisl.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top