Giudiziaria

Altra truffa su internet, vittima una ragazza tagliacozzana

Al termine di un’analitica attività investigativa, i Carabinieri della Stazione di Tagliacozzo hanno identificato un ragazzo di Partinico denunciandolo per truffa in quanto aveva incassato i soldi di una vendita online senza consegnare la merce venduta. Questi i fatti.

Una ragazza di Tagliacozzo, dopo aver visto un annuncio sul noto sito internet di compravendita tra privati “subito.it”, decideva di procedere all’acquisto di alcuni videogiochi per Play Station pattuendo con il venditore la somma di 100 euro.  Definita la trattativa, l’acquirente,  tratta in inganno e fidandosi del venditore anche per i suoi numerosi feedback positivi, versava sulla carta postepay di quest’ultimo l’intera somma pattuita. Il truffatore,  trattenendo i soldi ricevuti e concordando la consegna  della merce senza mai consegnargliela, si rendeva irreperibile.

A quel punto la ragazza, dopo tanti e vani tentativi di contattare il venditore per ricevere la merce, si rivolgeva al Comandante della Stazione di Tagliacozzo raccontandogli i dettagli di ciò che le era accaduto. Dopo i necessari approfondimenti investigativi, i militari dell’Arma hanno raccolto inconfutabili elementi di reità a carico del venditore, denunciandolo alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avezzano per truffa aggravata attraverso internet.

Negli ultimi tempi dietro la diffusione di internet si celano i rischi di cadere vittima di truffe informatiche. Proprio per fornire ai cittadini indicazioni per acquistare on line con sicurezza, sul sito dei Carabinieri, nell’area internet  “il cittadino”, sono raccolti alcuni suggerimenti “Per non rimanere intrappolati nella rete…” molto utili per tutti coloro che per la prima volta si avvicinano all’ecommerce.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top