Cultura

Alla scoperta della Marsica con le Giornate Europee del Patrimonio

Accompagnati gratuitamente da guide esperte alla scoperta di tesori marsicani. L’occasione sarà data dalle “Giornate europee del Patrimonio”, che tornano il prossimo 20 e 21 settembre per la loro 31° edizione.
La manifestazione, ideata nel 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio culturale tra le Nazioni europee creando un’occasione di straordinaria importanza per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche sociali italiane, vedrà anche la Marsica in primo piano nella valorizzazione delle proprie ricchezze culturali.
Nell’ambito dell’iniziativa, infatti, la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Abruzzo e la cooperativa geoarcheologica Limes promuovono, nella giornata di domenica 21 settembre, visite guidate alla villa romana ubicata nei pressi del centro commerciale “I Marsi” (dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.00) che conserva un pregevole mosaico policromo e resti archeologici a testimonianza delle attività agricole e produttive delle campagne di Alba Fucens. Sabato 20 settembre, invece, appuntamento al castello Piccolomini di Celano dove, alle ore 11.00, una guida della cooperativa Limes curerà la visita alla “Collezione Torlonia” dove sarà possibile ammirare i reperti recuperati durante il prosciugamento del lago Fucino, che appartenendo a epoche diverse, condurranno il visitatore in un coinvolgente percorso attraverso secoli di storia e decisive trasformazioni dell’ambiente e del paesaggio.
La due giorni all’insegna della cultura vedrà appuntamenti organizzati su tutto il territorio nazionale dal MiBACT grazie anche alla collaborazione con gli Enti locali. Visite guidate, conferenze, spettacoli, concerti, aperture straordinarie sabato 20 settembre, fino a mezzanotte, dei principali musei, monumenti e aree archeologiche italiane al costo simbolico di 1 euro. Un totale di oltre 800 eventi da vivere in questa rinnovata festa europea della cultura.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top