Italia

Alfano a Berlusconi: “Uniti ma senza la Lega”

Non ci pensa affatto, Angelino Alfano, a ricostruire un centrodestra unito in compagnia non tanto di Silvio Berlusconi ma soprattutto di Matteo Salvini e la sua Lega anti europea. Tiepida tiepida è la risposta di Angelino all’invito del Cav a riunire le strade «per ragioni superiori». Alfano non chiude la porta, ma vuole vedere come vanno tante cose. Per esempio che fine fa il Patto del Nazareno, la questione del premio alla lista piuttosto che alla coalizione, la faccenda delle soglie e delle preferenze. Ncd, dopo lo strappo che giusto un anno fa ha portato alla sua nascita, conferma le ragioni di quel gesto e si mostra allergico alle ambizioni annessionistiche di Berlusconi. Ma ancora di più si sente irrimediabilmente incompatibile con quel Salvini che invece manifesta ambizioni di leadership, mentre per Alfano «lui è un problema per il centro-destra del futuro, perchè lavora per una Lega forte ed un centrodestra perdente». Ecco perchè il leader Ncd si tiene le mani libere: «Bisogna ricominciare a mettere insieme i cocci nel nome del Ppe. Ma Salvini e le sue brillanti idee si collocano in una destra estrema e non hanno nulla a che fare con il Centrodestra».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top