Altri articoli

Al via il programma operativo del Comitato Pro Referendum per la conservazione dei tribunali locali

Una sensibilizzazione popolare alla delicata problematica dell’amministrazione  locale della giustizia sarebbe assolutamente necessaria a parere del “Comitato Pro Referendum sulla Geografia Giudiziaria”  cui hanno formalmente aderito gli amministratori di giustizia del capoluogo marsicano nella giornata del 29 Novembre con voto unanime. Il comitato si è riunito nella mattinata di ieri in conferenza stampa nella Sala Riunioni del Comune di Avezzano insieme al vicesindaco Ferdinando Boccia ed al Consigliere regionale Gino Milano per far luce sull’andamento delle iniziative a favore del referendum della Corte di Cassazione che punta alla mantenimento dei tribunali locali.

Circa 250 le città italiane interessate alla revisione delle circoscrizioni dei tribunali ordinari e l’Abruzzo costituisce il capofila delle 9 regioni coinvolte. Dopo l’incontro a Vasto tra i sindaci di Avezzano, Vasto e Lanciano, nell’ottica di un coordinamento tra le città della regione si punta ad un’ adesione ai comitati dei propri comprensori anche da parte degli altri centri.

L’iter prevede, tra il 9 ed il 14 Dicembre, un incontro in Regione Abruzzo tra gli amministratori territoriali direttamente interessati e nella settimana tra il 16 ed il 20 Dicembre un incontro di lavoro a Roma aperto ai delegati di tutte le regioni coinvolte nella sottoscrizione del referendum per l’abrogazione della legge che ha soppresso i tribunali minori.

L’incentivo di attività locali che possano promuovere l’iniziativa referendaria rimane strumento essenziale al coinvolgimento della cittadinanza e su questo fronte la città di Avezzano si vede ben impegnata. Sono previsti ulteriori incontri che vedono il coinvolgimento dell’amministrazione comunale, organizzazioni sindacali e di categoria.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top