Connect with us

Senza categoria

Al Centro Merci di Avezzano il corso per “Guide Ciclosportive” organizzato dalla FCI

Pubblicato

on

Da questo weekend (e per i due successivi di fine settembre ed inizio ottobre), il Centro Merci della Marsica di Avezzano accoglie il corso di specializzazione per Guide Ciclosportive organizzato dalla Federazione Ciclistica Italiana–Settore Studi, in stretta collaborazione con l’Avezzano Cycling Team e con il Comitato Regionale Abruzzo della Federciclismo.

Il Centro Merci della Marsica, dove attualmente ha sede la Croce Rossa (con la vice presidente Maria Teresa Letta e con il direttore del polo logistico Pierluigi De Ascentis), ha spalancato nuovamente le porte a questo triplice appuntamento con il corso, il cui obiettivo è quello di offrire e garantire ai partecipanti una formazione specifica sia in ambito escursionistico che a carattere sportivo.

Anche la Federciclismo Abruzzo, rappresentata dal presidente Mauro Marrone, da Paolo Festa (consigliere regionale FCI Abruzzo e maestro di mountain bike) e da Gianluca Colabianchi (responsabile settore fuoristrada della FCI Abruzzo) ha appoggiato con successo questo progetto che è portato avanti con impegno dal Settore Studi della Federciclismo, in sinergia con la Commissione Scuole e Maestri MTB, a favore della formazione di un’ulteriore figura specializzata di tecnico di ciclismo.

Il corso riguarda l’attività su strada e fuoristrada e si compone di tre moduli per un totale di 64 ore, equamente suddivise tra il primo modulo (fino al 18 settembre), il secondo (23-24-25 settembre) e il terzo (30 settembre, 1-2 ottobre), con esame finale previsto per domenica 11 dicembre.

 

Senza categoria

#NoAnagnina, De Angelis: dal Campidoglio comportamento inaccettabile, subito un incontro

Pubblicato

on

Avezzano – Insieme a un nutrito gruppo di sindaci e amministratori arrivati da tutta la Regione Abruzzo il sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis, ha partecipato questa mattina al presidio di protesta contro la decisione della giunta della sindaca Virginia Raggi di spostare il terminal bus da Tiburtina ad Anagnina. Ad accompagnare il sindaco c’erano l’assessore alle Politiche del lavoro Pierluigi Di Stefano e il consigliere comunale Alessandro Pierleoni. Tanti i giornalisti presenti al sit-in arrivati dall’Abruzzo. “Una scelta che penalizza fortemente i pendolari non solo marsicani ma di tutta la Regione Abruzzo – ha commentato il primo cittadino di Avezzano – trovo inaccettabile il comportamento della sindaca di Roma e di tutta la giunta capitolina. Quella dello spostamento è una decisione presa senza alcuna consultazione con chi rappresenta quotidianamente gli interessi dei cittadini che da tutta la Regione si spostano verso la Capitale. Al termine dell’intervento –  conclude De Angelis – ho ricevuto una chiamata in cui mi veniva annunciato un incontro al Comune di Roma ma non è seguita alcuna formale convocazione. E’ davvero difficile credere che per discutere di un tema così importante le istituzioni abruzzesi debbano arrivare fino a Roma o cercare di ottenere un incontro“.

Continua a leggere

Senza categoria

#NoAnagnina, si rischia l’incidente diplomatico. Di Nicola: pronti a respingere i rifiuti di Roma

Pubblicato

on

Avezzano“Un bel segnale quello lanciato questa mattina dai numerosi rappresentanti Istituzionali che, con la loro partecipazione, hanno voluto offrire sostegno all’iniziativa di protesta promossa dalla Regione Abruzzo – lo ha dichiarato il consigliere regionale con delega ai trasporti, Maurizio di Nicola – Insieme ai rappresentanti della Regione Abruzzo, hanno risposto alla mobilitazione molti Sindaci ed amministratori locali, Parlamentari, sigle sindacali e delegati dei comitati di quartiere di Anagnina e Tiburtina che sono scesi in piazza per ribadire, con fermezza, il no alla scelta della Giunta Capitolina di delocalizzare il terminal bus da Tiburtina ad Anagnina. Presenti anche l’Assessore della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani, il Consigliere comunale di Roma, Giovanni Zannola, e Confindustria Abruzzo. “Ritengo che la Giunta Raggi debba assolutamente rivedere questa decisione, che mortifica gli abruzzesi. Questa scelta, se attuata, allontanerà ancora di più Roma dall’Abruzzo e questo è inaccettabile. Studenti, lavoratori e pendolari, molto probabilmente, saranno costretti a rivedere anche le proprie scelte di vita lavorative e familiari per effetto dell’allungamento dei tempi di percorrenza. La nostra Regione– continua Di Nicola – non si è mai sottratta dal fornire leale collaborazione Istituzionale al Comune di Roma. Se non vi saranno ripensamenti, sarò costretto a rivedere la posizione politica del mio Gruppo rispetto alla disponibilità ad accogliere i rifiuti proveniente da Roma negli impianti di trattamento presenti sul mio territorio. Ci siamo francamente stancati di essere forti e gentili con chi non apprezza questa nostra caratteristica – conclude.
L’indifferenza della Giunta Raggi rispetto alle richieste dell’Abruzzo in merito al dirottamento dei bus ad Anagnina potrebbe dunque generare un’incidente diplomatico ed indurre l’Abruzzo a non accogliere più i rifiuti della capitale.

Continua a leggere

Senza categoria

“Ovidio Metamorfosi, il Viaggio” in scena al Teatro dei Marsi

Pubblicato

on

Avezzano –  Giovedì 15 novembre alle 21 al Teatro dei Marsi di Avezzano andrà in scena “Ovidio Metamorfosi, il Viaggio”. Si tratta di una nuova produzione teatrale, che ha debuttato lo scorso 10 Marzo realizzata da Meta in collaborazione con Ars creazione spettacolo, con Teatro e Società e Metamorphosis ed in partnership con il Comune di Sulmona. Lo spettacolo è stato inserito nel programma culturale- istituzionale ufficiale di eventi/manifestazioni per la celebrazione del Bimillenario della morte di Ovidio 2017/2018 ed ha ricevuto, inoltre, il patrocino dell’Università la Sapienza di Roma con il progetto “Theatron teatro antico alla Sapienza”. “Ovidio Metamorfosi, Il Viaggio” nasce da una rielaborazione di alcune parti della sconfinata opera Metamorphoseon di Publio Ovidio Nasone ritradotte e adattate per narrare la storia di un viaggio compiuto alle soglie del XX secolo da alcuni giovani in cerca di una trasformazione radicale della loro vita. Diverse le ragioni per cui hanno deciso di partire, medesimo il desiderio di cambiamento della loro esistenza. Presto i protagonisti si ritroveranno imbarcati su un piroscafo destinato a portarli lontano in cerca di quel rinnovamento tanto desiderato. Tra di loro si cela anche un viaggiatore solitario e misterioso, un poeta, un uomo che non ha scelto di partire ma che è costretto a farlo, un esiliato, o meglio un “relegato”, (forse un novello Ovidio?) condannato ad abbandonare la propria terra e i propri affetti. I suoi versi, ispirati durante le notti trascorse sul ponte della nave in contemplazione del cielo stellato, hanno la capacità di farsi carico di tutta la sofferenza di coloro che in ogni epoca storica sono costretti a lasciare dolorosamente la propria terra natale fino a diventare anche la voce di tanti “esuli” moderni, costringendoci ad un’immedesimazione e ad una riflessione profonda sui drammi del nostro tempo. Ma proprio durante queste notti i nostri viaggiatori, affascinati dalla bellezza della natura e trascinati dalla forza poetica del cantore misterioso, inizieranno a cercare conforto alle loro preoccupazioni proprio nella rievocazione e nel racconto di quelle storie di “metamorfosi” compiute da uomini e donne e cantante da Ovidio nell’opera che lo ha reso celebre. Ecco allora alcune delle figure mitologiche più affascinanti come Narciso, Eco, Fetonte e Alcione tornare a rivivere sotto forma prima di aneddoto semplicemente raccontato e poi direttamente vissuto dai viaggiatori stessi. Tutti parleranno per mano di Ovidio narrando in prima persona la loro biografia intensa e vibrante e tracciando un legame inscindibile tra presente e passato. Giunti al termine del viaggio, al momento dell’avvistamento della terraferma e ad un passo quindi dal raggiungimento della tanto agognata meta, i protagonisti si renderanno conto di come il loro viaggio non sia in realtà giunto al termine ma sia semplicemente destinato ad una nuova trasformazione, ad un nuovo cambiamento e realizzeranno quanto più importante sia stato tutto quello che hanno vissuto fino a quel momento, comprendendo finalmente come: “…non c’è mai una vera fine al nostro viaggio poiché tutto si trasforma e nulla perisce e tutti noi non siamo altro che anime alate destinate ad una perpetua metamorfosi all’interno di questo grande universo.” Un’occasione per riscoprire un autore del passato, riconoscerne e riaffermarne la grandezza, puntando tutto sul valore immortale e sulla sconvolgente contemporaneità delle sue parole.Con Adriano Evangelisti, Alessandra Fallucchi , Agnese Fallongo, Domenico Macrì, Davide Paciolla, Alessandra Barbonetti; drammaturgia originale Pasquale Di Giannantonio, Sara Di Sciullo; aiuto regia Ramona Genna; costumi Stefania Bonitatibus; scenografie Attilio Cianfrocca; disegno luci Luigi Fracassi; musiche originali Patrizio Maria D’Artista; adattamento e regia Raffaele Latagliata.

Continua a leggere

Senza categoria

#NoAnagnina, l’Abruzzo protesta a Tiburtina: da Virginia Raggi nessuna risposta [FOTO]

Pubblicato

on

Roma – L’Abruzzo è arrivato puntuale alla stazione Tiburtina dove questa mattina è in programma un presidio per dire no al dirottamento degli autobus che arrivano dall’Abruzzo verso la stazione di Anagnina. La protesta arriva a seguito della decisione della giunta Raggi di spostare l’hub capitolino dall’attuale stazione Tiburtina a quella di Anagnina. Una decisone contro la quale le istituzioni abruzzesi hanno deciso di opporsi in quanto estremamente dannosa per i numerosi pendolari e viaggiatori che arrivano dall’Abruzzo costretti a tempi di percorrenza maggiori. Una nuova “marcia su Roma” quella dell’Abruzzo che, nuovamente danneggiato, torna a rivendicare i propri diritti questa volta legati al trasporto pubblico. Al presidio sono presenti tra gli altri il presidente vicario della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, l’onorevole Stefania Pezzopane, il senatore Gaetano Quagliariello, il presidente del consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio, l’assessore regionale Lorenzo Berardinetti, i consiglieri regionali Pierpaolo Pietrucci e Maurizio Di Nicola. Numerosi anche i sindaci abruzzesi che hanno preso parte alla protesta tra cui Marco Alessandrini primo cittadino di Pescara, Guido Quintino Liris vicesindaco dell’Aquila e Gabriele De Angelis sindaco di Avezzano. A sostenere la manifestazione di protesta anche esponenti delle organizzazioni sindacali, di categoria e produttive. Numerose le richieste di un incontro avanzate in questi giorni al comune di Roma, al sindaco Virginia Raggi e all’assessore ai trasporti, da parte delle istituzioni abruzzesi che però, fino ad oggi, sono rimaste inascoltate e senza una risposta. Nella manifestazione di protesta l’Abruzzo torna a chiedere con forza un incontro con l’amministrazione capitolina.

Continua a leggere

Senza categoria

#NoAnagnina, l’Abruzzo “marcia su Roma”: il terminal deve restare a Tiburtina

Pubblicato

on

Regione – Marcia su Roma dell’Abruzzo per dire no al dirottamento degli autobus alla stazione di Anagnina voluto dell’amministrazione capitolina guidata dalla sindaca penta stellata Virginia Raggi. Oggi, lunedì 12 novembre alle 11, nel piazzale antistante l’ingresso del Terminal Bus “Tiburtina” si svolgerà il presidio-conferenza stampa del Presidente della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, e dell’assessore della Regione Lazio Massimiliano Valeriani, sulle iniziative da intraprendere per contrastare la decisione del comune di Roma di spostare il Terminal bus dalla stazione Tiburtina a quella di Anagnina. Parteciperanno all’incontro con la stampa il Presidente del Consiglio regionale dell’Abruzzo, Giuseppe Di Pangrazio, i parlamentari abruzzesi Stefania Pezzopane e Marco Marsilio, il Sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi e una larga rappresentanza del Consiglio comunale del capoluogo, il Presidente di Confindustria Abruzzo, Agostino Ballone, un delegazione di sindaci, amministratori locali, consiglieri regionali, nonché esponenti delle organizzazioni sindacali, di categoria e produttive. Per agevolare la partecipazione di quanti vorranno essere presenti, su richiesta della Regione Abruzzo, la società di trasporti TUA  ha messo a disposizione una corsa bis con partenza alle ore 8.15 dal Terminal di Collemaggio e ritorno da Tiburtina alle 12.30 a conclusione della manifestazione.

Continua a leggere

Senza categoria

Il castello di Balsorano messo in vendita per 6 milioni di euro

Pubblicato

on

Balsorano – Il castello Piccolomini di Balsorano è in vendita a 5.900.000 euro. L’imprenditore avezzanese Antonio Rubeo, proprietario della struttura, si è rivolto all’agenzia immobiliare Re/max Urbest di Roma e l’annuncio di messa in vendita è stato pubblicato anche sul noto sito di settore Immobiliare.it. “Il castello Medievale di Piccolomini, costruito ed ampliato tra il XIII° ed il XV° secolo, immerso in un parco di oltre 10.000 mq, uno dei più grandi e meglio conservati della regione Abruzzo – si legge nella descrizione dell’annuncio – La struttura edilizia è a pianta pentagonale e con corte interna, si sviluppa su quattro livelli per 4.0000 mq, ed occupa la sommità di un costone roccioso dominante la Valle del fiume Liri, nel tratto tra le città di Avezzano e Sora. Dista 120 km da Roma e altrettanti da Napoli, ed è collegata alle autostrade Roma e Napoli, Pescara attraverso la superstrada del Liri. La struttura – continua – è predisposta anche per l’utilizzo come alberghiero- ristorante ed offre: due saloni di rappresentanza e numerose sale riunioni; due ristoranti per un totale di coperti di 400 persone; tre bar con spazi interni ed esterni panoramici; sala d’armi; biblioteca con quadri ed arazzi; cappella per cerimonie; 35 camere da letto di varie grandezze, tutte con proprio bagno; terrazzi; torri con camminamenti; due piscine con ampio solarium e vista panoramica; parcheggi interni ed esterni; parco alberato ed attrezzato con ampi spazi di intrattenimento”.

Continua a leggere

Senza categoria

Abbandono dei rifiuti, pulizia straordinaria di Aciam in cinque comuni della Marsica

Pubblicato

on

Marsica – Diverse centinaia di chili di rifiuti di vario tipo – plastica, imballaggi di vario materiale, utensili ma anche pneumatici e vecchi elettrodomestici – nel bilancio delle attività straordinarie che Aciam ha condotto nei giorni scorsi nei comuni affidati all’Azienda per la raccolta differenziata.
Le attività di bonifica, svolte con l’impiego anche di diversi mezzi aziendali, hanno riguardato i comuni di Carsoli, in località Recocce; Ortucchio, nell’area tra via Silicata e via Rovano; Gioia dei Marsi, area tra via S.Veneziano e via Percocola; Massa d’Albe, nell’area della direttrice che collega Massa d’Albe a Forme.
Una lotta senza quartiere contro l’inciviltà, quella condotta dagli addetti dell’Azienda, di concerto con le Amministrazioni, con l’obiettivo del ripristino delle aree colpite dall’abbandono indiscriminato di rifiuti, ma anche un impegno costante per la promozione di un maggiore e diffuso senso civico, che parte da una capillare informazione e assistenza ai cittadini, sin dalle fasi preliminari dell’avvio della raccolta differenziata, fino alle campagne di informazione e sensibilizzazione, portate anche nelle scuole. “Purtroppo vi sono ancora frange di incoscienti che deturpano l’ambiente e mettono a rischio le risorse di tutti, malgrado le incessanti attività condotte in sinergia con gli Enti e la fornitura di un ottimale servizio a domicilio”, ha spiegato la presidente di Aciam, Lorenza Panei, “Tra l’altro, spesso proprio i rifiuti abbandonati illegalmente nell’ambiente concorrono a ostruire canali e vie di deflusso delle acque con esiti che, in caso di precipitazioni straordinarie, possono essere drammatici. Vi è però un sensibile miglioramento al riguardo, rispetto anche al recente passato, e ciò è incoraggiante, oltre che gratificante. L’auspicio è che si possa debellare un malcostume tanto insensato quanto dannoso. Ringrazio nell’occasione gli Amministratori con cui operiamo, sempre attenti e propositivi, e i nostri Addetti, in campo quotidianamente con cura e professionalità”, conclude la Presidente.
Una speciale attività è stata svolta negli appartamenti ATER a Lecce nei Marsi: il personale incaricato ha provveduto ad eliminare i rifiuti ingombranti dalle abitazioni, oggetto di un’ordinanza di sgombero a seguito del sisma dell’agosto 2016.

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com