Cronaca e Giudiziaria

Agricoltura: Pepe su Cfs, risoluzione approvata ci da’ forza

“La risoluzione urgente sulla ipotesi di riorganizzazione del Corpo Forestale approvata all’unanimita’ dal Consiglio Regionale, da’ forza alla mia azione e a quella del Presidente, in sede tecnica e nelle sedi istituzionali (Conferenze Stato Regioni, ect) nella discussione per le riforme dell’organizzazione complessiva dello Stato”. Lo ha affermato l’assessore all’Agricoltura, Dino Pepe. “Cosi’ affermiamo l’esigenza di salvaguardare l’esperienza, la professionalita’ e peculiarita’ delle competenze maturate dal Corpo Forestale dello Stato nel corso degli anni, evitando di disperdere un patrimonio vitale nei controlli nel settore ambientale e forestale oltre che nella lotta alle violazioni nell’ambito del settore agroalimentare”. Dice l’Assessore: “Sono orgoglioso di constatare che l’Abruzzo sia stata la prima regione a proporre ed approvare una risoluzione su un tema cosi’ importante. L’Ente Regione puo’ dimostrare, con i fatti, come l’attivita’ del Corpo Forestale in collaborazione stretta con l’Amministrazione Regionale, abbia conseguito notevoli risultati sul terreno della difesa della fauna e flora delle foreste e della lotta agli incendi boschivi e controllo del territorio soprattutto montano e nelle aree protette e nel settore ambientale”. “Ringrazio il nuovo comandante regionale, ing. Ciro Lungo, con il quale in questi mesi ho intessuto un ottimo rapporto di collaborazione, per le Sue attivita’ rivolte oltre ai settori tipici di competenza del Corpo Forestale anche a quello del controllo dei fiumi da fonti di inquinamento, progetto prioritario e rilevante di questa nuova Giunta Regionale e del suo Presidente. Gia’ in sede di Conferenza Stato Regioni opereremo affinche’ le competenze tipiche in materia ambientale ? forestale e lotta agli incendi del Corpo Forestale non vengano conferite alle forze di Polizia rappresentando che tale operazione potrebbe indebolire il sistema dei controlli invece di rafforzarlo e razionalizzarlo”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top