Giudiziaria

Aggressione in piazza, arrestato il colpevole

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Avezzano e della Stazione di Collarmele hanno tratto in arresto, per tentata estorsione e lesioni personali aggravate, M.M. 21enne avezzanese, in esecuzione di un provvedimento di applicazione di misura cautelare emesso dal G.I.P., Dr. Maria PROIA, su richiesta del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Avezzano, Dr. Guido COCCO, titolare del relativo procedimento penale.
L’arresto ha coronato l’indagine avviata nello scorso mese di agosto a seguito della brutale aggressione di un italiano 56enne di Collarmele, a seguito della quale la vittima, a causa delle estese lesioni maxillo-facciali riportate, dopo essere stato medicato presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Avezzano, veniva successivamente trasferito presso l’Ospedale di L’Aquila ove veniva ricoverato in prognosi riservata. Dopo una serie di operazioni veniva dimesso con prognosi finale di 40 giorni.
L’articolata attività investigativa posta in essere, con numerose persone sentite a verbale, riconoscimenti fotografici ed analisi del traffico telefonico, in breve tempo portava a ricostruire l’aggressione, il responsabile ed i motivi, legati ad un sedicente prestito elargito da M.M. al figlio della vittima. Proprio il tentativo di “recupero” del vantato credito sfociava, all’ovvio diniego da parte della vittima, nell’esplosione di violenza da parte dell’arrestato, già noto alle FF.OO. per altri reati.
Per il giovane, si sono spalancate le porte del carcere di Avezzano dove è attualmente ristretto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top