Italia

Accoltella compagno: giornalista due ore dal gip

È durato circa due ore l’interrogatorio di convalida dell’arresto della giornalista Eleonora De Nardis, 36 anni, posta ai domiciliari giovedì mattina per il ferimento a coltellate del compagno, l’avvocato romano Piero Lorusso, avvenuto ad Ostuni (Brindisi) dove la coppia stava trascorrendo un periodo di vacanza. La donna, al fianco del suo legale Bruno Assumma, ha risposto a tutte le domande del gip Maurizio Saso che deciderà ora se convalidare l’arresto e se confermare la misura cautelare disposta in flagranza dai poliziotti di Ostuni, sentito il magistrato di turno, Milto Stefano De Nozza. «Sono serena», ha detto al termine dell’udienza la donna che ha riepilogato i fatti verificatisi nella notte tra mercoledì e giovedì nel centro storico della Città Bianca, in una abitazione in cui la coppia insieme ai tre bambini (due dei quali figli della De Nardis e dell’ex marito, l’altro della giornalista e di Lorusso) stava trascorrendo le vacanze. «Siamo sicuri e fiduciosi che la vicenda avrà un esito positivo», ha detto il suo legale che ha chiesto al gip la revoca della misura cautelare. Nel corso dell’interrogatorio – a quanto si è appreso – sono stati ripercorsi anche gli otto anni di relazione intercorsa tra De Nardis e Lorusso che sabato scorso ha lasciato l’ospedale di Ostuni. L’uomo è stato raggiunto da tre coltellate, due al braccio sinistro e una alla gamba e ha riportato ferite guaribili in 20 giorni.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top