Attualità

Abruzzo include, al via il progetto per 100 tirocini lavorativi

Avezzano – Circa 100 tirocini complessivi della durata di sei mesi, con un’indennità di 600 euro. Un’opportunità preziosa per chi trova difficoltà nell’inserirsi nel mondo del lavoro. La Sgi e il Comune di Avezzano hanno presentato alle associazioni di categoria “Abruzzo Include”, un progetto che ha come obiettivo quello di fornire alle persone in carico ai servizi sociali la possibilità di uscire da una condizione di fragilità attraverso un percorso di inserimento lavorativo che prevede l’attivazione di 66 tirocini. Oltre a questi, circa 40 in più saranno finanziati dal Comune di Avezzano grazie al taglio di circa 150mila euro effettuato sulle spese destinate per un anno dalla precedente amministrazione allo staff del sindaco. Tante le figure professionali che andranno a essere impiegate e che saranno selezionate a seconda delle richieste che proverranno, tra le più diverse figure: artigiani, parrucchieri, estetiste, informatici e altre.

“La Regione Abruzzo ha approvato il progetto ‘Inclusione attiva’, che vede protagonisti gli Ambiti Distrettuali Sociali del Comune di Avezzano e della Comunità Montana Montagna Marsicana”, ha spiegato ai rappresentanti delle associazioni, Simonetta Campana della Sgi, Società Cooperativa capofila del progetto, in collaborazione con altri enti marsicani di formazione e orientamento (Ambecò Società Cooperativa, Formabruzzo srl, Afes, Associazione Territorio & Sviluppo, Associazione I Girasoli, Prometeo Cooperativa Sociale, Lybra Cooperativa Sociale, Confcommercio Avezzano), gli inserimenti in azienda saranno supportati da attività specifiche per ogni tirocinante, in modo da ottimizzare un adeguato incontro domanda/offerta”.

Intorno alla metà del mese, sarà pubblicato on line sul sito degli enti d’ambito Comune di Avezzano e Comunità Montana Montagna Marsicana il bando di selezione per l’individuazione dei beneficiari.

“Il sindaco, oltre a sposare l’iniziativa finanziata dalla Regione, ha impegnato circa 150mila euro di risorse comunali”, ha spiegato Laura Ottavi, dirigente del Settore Sociale del Comune, “che sono pari al taglio previsto per le spese dello staff”.

Tutti i rappresentanti delle associazioni di categoria presenti, complimentandosi con il sindaco per l’iniziativa che darà spazio alle categorie sociali più deboli, si sono detti disponibili alla realizzazione di una piattaforma in cui si impegnano a segnalare i nomi delle aziende che ospiteranno i tirocinanti. “Lo scopo”, ha concluso il sindaco Gabriele De Angelis, “è quello di formare dei lavoratori, che poi si auspica possano rimanere attivi nel settore. Anche per questo è importante che ad assorbire i tirocinanti siano piccole e medie realtà imprenditoriali”.

Le aziende che ospiteranno i lavoratori non dovranno sostenere alcuna spesa. Tutti i dettagli del progetto saranno presentati in una conferenza stampa che si terrà nella sala consiliare del Municipio di Avezzano lunedì 7, alle 12.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top