Altri articoli

A un ‘signore’ della sanità il premio per il miglior olio biologico

Premiata la società Agricola di Antonio Fantauzzi. Un imprenditore con il senso del business nel sangue e che si è sempre mosso con criptica eleganza in mezzo ad affari milionari

L’orgoglio intorno alle nostre eccellenze. Concorso “Olio extravergine d’oliva della Valle Roveto”: assegnati i prestigiosi riconoscimenti. La cerimonia conclusiva si è svolta lo scorso mese a Balsorano, presso la sala consiliare del Comune. In gara per questa ottava edizione, 31 aziende provenienti dalla Valle Roveto. Al primo posto si è classificata la produzione di Antonio Fantauzzi, (società Agricola Fantauzzi Srl), seguita da quella di Anna Colone e di Celeste Tuzi.
Alla premiazione hanno partecipato il sindaco di Balsorano Mauro Tordone, Antonio Di Rocco, presidente “La Monicella”, Luciano Pollastri agronomo della direzione agricoltura della Regione Abruzzo e Marino Giorgetti, agronomo – capo Panel della direzione agricoltura Regione Abruzzo.

Un riconoscimento importante per Antonio Fantauzzi detto Tonino (nella foto), che testimonia ancora una volta l’operato di un imprenditore che si è affermato nel campo della sanità e distinto nel nostro territorio grazie alla sua ricchezza professionale, sociale e culturale.

Un  ‘pioniere’ della fisioterapia italiana – Un salto nel tempo per raccontare quarantatre anni di straordinaria carriera. Insolito e singolare il percorso di vita di Tonino Fantauzzi, nato in Calabria e di origini abruzzesi, che prima di diventare un imprenditore affermato nell’ambito dell’ortopedia e della fisioterapia italiana, ‘tenta’ la fortuna oltreoceano approdando negli States. Prima di emigrare in America a soli diciannove anni (classe 1940), vive nello storico quartiere romano di Centocelle, frequentando la sezione del Msi (Movimento Sociale Italiano). Nel 1961, parte per Detroit con l’intento di arruolarsi in Marina iniziando a lavorare come lavapiatti per tre dollari al giorno.

Dalla precarietà ad un incontro che cambierà la vita di Tonino – In seguito, Tonino Fantauzzi conosce Antony Filippis, fondatore della Wright & Filippis, annoverato come “il più grande ortopedista di tutti tempi” che gli insegna il mestiere e lo accoglie nel suo laboratorio.  E grazie alla cordata con il patron della Wright & Filippis, Fantauzzi decide di tornare in Italia e inaugura il primo studio di fisioterapia in quel di Ponte Lungo a Roma. Attività che gli ha permesso di espandersi e di aprire i battenti con cinque centri romani e diversi negozi ortopedici sparsi nella Capitale: Italo American Ortopedic con officina ortopedica, Fisiokinesiterapia, Fisiomichelmaria, Dalc e Analitica Asklepeion.

Il tutto, in un’ottica di efficienza e razionalizzazione del settore sanitario (ancora più indispensabile nella situazione economica attuale) da un punto di vista gestionale, organizzativo e della qualità del servizio con uno staff di eccellenza e strumenti d’avanguardia. Ma non solo a Roma. Diverse infatti le sue attività radicate nel territorio della Valle Roveto: a Balsorano con il bar sala giochi Las Vegas e la società Agricola Fantauzzi dedita alla produzione di enogastronomici e biologici e, infine, a San Vincenzo Valle Roveto con il parco divertimenti Calabro Abruzzese Park. E dulcis in fundo, nel 2011 l’ambìto traguardo su cui pochi in partenza avrebbero scommesso: quaranta anni di attività festeggiati al fianco dei suoi 200 dipendenti.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top